Lun - 29 Novembre 2021
HomePrima PaginaRrahmani:"Voglio vincere tutto, vogliamo giocarcela ovunque"

Rrahmani:”Voglio vincere tutto, vogliamo giocarcela ovunque”

Covid-19

Italia
186,443
Totale casi Attivi
Updated on 29 November 2021 3:52

Rrahmani è diventato un perno della difesa di Spalletti. Ha parlato oggi a 360 gradi della sua esperienza al Napoli

RRAHMANI – Si è trasformato in una certezza il difensore un po’ punto interrogativo visto lo scorso anno. Spalletti ha saputo apprezzarne le qualità e lui si è preso il campo scavalcando, nelle gerarchie, uno come Manolas.

Oggi è stato sentito dai colleghi di Napolimagazine.com: ecco le sue parole nell’intervista:“Stiamo facendo tutti un buon lavoro, come squadra, anche grazie allo staff. Giochiamo partita per partita. Per ora non stiamo guardando troppo lontano, perchè sappiamo che il campionato è molto lungo. La strada da percorrere è ancora tanta, per questo motivo pensiamo ad una gara alla volta”.

I CONSIGLI DI SPALLETTI –  “Spalletti prepara molto bene le partite. Quando affrontiamo un avversario conosciamo già i loro punti deboli. Stiamo seguendo molto le sue indicazioni. Tutti i giorni il mister mi dà dei consigli in allenamento. Al momento sembrano piccoli dettagli che poi, però, se li andiamo a sommare diventano davvero importanti”. rrahmani

IL NAPOLI PREDILIGE CAMPIONATO O LE COPPE? –  “No, giochiamo tutte le partite allo stesso modo. Che sia campionato o Europa League, sono tutte sfide di rilievo. Non c’è un solo obiettivo da raggiungere. Vogliamo giocarcela in tutte le competizioni”.

SU ROMA – NAPOLI – “Adesso arrivano le partite piu’ difficili. Al di la’ del Legia, della Roma, ormai tutti i nostri avversari conoscono la nostra forza. Hanno visto tutti le nostre otto vittorie consecutive, per cui siamo consapevoli che non ci attendono sfide facili”.

SU KOULIBALY –  “Koulibaly è uno dei migliori difensori d’Europa. Giocare accanto a lui è più facile. E se si trova un “linguaggio” comune tutto diventa più semplice”.

SULLA NAZIONALE E LA FASCIA DA CAPITANO –  “E’ una soddisfazione grande. Rappresento il mio popolo. Siamo una Nazionale nuova, da 5 anni. Stiamo crescendo, e’ chiaro che all’inizio non e’ mai semplice, ma ci stiamo impegnando e speriamo che le prestazioni vadano sempre nel verso giusto”.

Poi Rramhani continua:

SU MANOLAS –  “L’anno scorso ho già giocato in coppia con Manolas. Quest’anno non e’ ancora capitato. Ho giocato con tutti, con Maksimovic, con Koulibaly e con Manolas. Tutti siamo importanti. Ho sempre pensato che una squadra forte debba avere 4 difensori centrali di livello”.

SU INSIGNE –  “E’ tranquillo, è concentrato sul campo”.

SU ANGUISSA –  “Dalla prima partita, Anguissa ha subito mostrato il suo valore. E’ partito fortissimo. Sta diventando un gladiatore molto importante per noi”.

SU OSIMHEN –  In allenamento lo lascio andar via. Osimhen e’ molto veloce e forte. Sta crescendo, sta capendo la sua forza, è intelligente nelle giocate”.

SUL MARADONA –  “L’anno scorso, senza i tifosi, sembrava uno stadio normale. Ora, con i tifosi, è qualcosa di incredibile. Si avverte l’atmosfera speciale, con il pubblico che ti viene dietro e ti incita. E’ davvero molto bello, i tifosi ci aiutano tanto con il loro sostegno e sembra che sono anche loro in campo”.

SUL FUTURO –  “Non so cosa succederà. Io voglio vincere tutto. Per ora dobbiamo pensare alle prossime partite, una gara alla volta”.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE L’ARTICOLO SU: Il Napoli premia i tifosi in Europa League: ecco come

SEGUICI ANCHE SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK E RESTA SEMPRE AGGIORNATO CON OGNI NOTIZIA DI CRONACA, ATTUALITA’, SPORT, CULTURA, EVENTI, POLITICA, CORONAVIRUS, UNIVERSITA’ E TANTO ALTRO ANCORA: CLICCA Q U I E LASCIA UN M I   P I A C E

Latest Posts

ULTIME NOTIZIE