Home Attualità Report, inchiesta Juve tra minacce e intimidazioni

Report, inchiesta Juve tra minacce e intimidazioni

Covid-19

Italia
46,114
Totale casi Attivi
Updated on 24 September 2020 10:41

La Juve e l’inchiesta di Report: rapporti tra spie, tifoseria, mafia e calciatori

Il servizio di Report sull’inchiesta che ha riguardato i rapporti tra la dirigenza della Juventus e la tifoseria organizzata ha fatto parecchio rumore, ancor prima di essere messo in onda.

Come dichiarato da Adn Kronos, la redazione guidata da Sigfrido Ranucci, ha ricevuto numerose minacce dai tifosi, via social , e in maniera velata e indiretta da alcuni colleghi.

«Un giornalista di un autorevole giornale mi ha detto che mi stavo scavando la fossa con questa inchiesta e che stavo facendo un danno d’immagine alla Juve», ha confermato il conduttore del programma di Rai3 in un intervento a Radio Goal su Radio Kiss Kiss Napoli.

Intimidazioni ma anche solidarietà via social, come dimostrato dal tweet di Vittorio Trapani, presidente dell’Usigrai. L’Unione Sindacale Giornalisti Rai si è schierata al fianco del giornalista e dell’intera redazione.

 

Il tweet di Vittorio di Trapani

 

Nell’inchiesta di Ruffo viene fatta luce su alcune intercettazioni dell’antimafia che hanno portato alla scoperta dell’infiltrazione della ‘ndrangheta nella curva.

Tra questi, l’episodio che vede il security manager della Juventus Alessandro D’Angelo aiutare gli ultras a introdurre uno striscione inneggiante la tragedia di Superga all’interno dell’Allianz Stadium.

Nel corso della puntata, Report ha – inoltre – cercato di ricostruire le vicende collegate alla morte di un tifoso ed ex collaboratore della Juventus, Raffaello Bucci. L’uomo si è suicidato il 7 luglio del 2016.

Il giorno precedente era stato interrogato in procura, a Torino, per il possibile coinvolgimento dell’associazione mafiosa nel tifo organizzato juventino. Sulla sua morte è stata aperta un’indagine che è tuttora in corso.

«Con la Juventus c’è stato un dialogo istituzionale in questi giorni», sostiene Ranucci ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli. La squadra non ha diffuso risposte ufficiali. E’ possibile visionare l’intero servizio andato in onda lunedì 22 ottobre a questo link.

Latest Posts

Napoli: due denunciati per aggressione omofoba

Napoli: due denunciati per aggressione omofoba. La Polizia ha individuato i responsabili attraverso le videocamere di sorveglianza Napoli- Si sono scagliati in dieci contro due...

Napoli: temporaneamente chiuso lo Chalet Ciro

Napoli: temporaneamente chiuso lo Chalet Ciro. "Abbiamo sospeso momentaneamente le attività", così dichiarano i proprietari Napoli- Risale a qualche ora fa la notizia riportata sui...

“Voglio suicidarmi, sono stata violentata da 3 uomini”. Il racconto shock

  Una donna ha minacciato di volersi suicidare perchè avrebbe subito una violenza sessuale da parte di tre persone. Succede a Sant'Oronzo, nella piazza del comune...

Tragedia sfiorata: arresto cardiaco in campo. 26enne salvato dal 118

A Pianura i medici del 118 hanno salvato la vita a un ragazzo di 26 anni: si è sfiorata la tragedia per un arresto...

ULTIME NOTIZIE

Napoli: due denunciati per aggressione omofoba

Napoli: due denunciati per aggressione omofoba. La Polizia ha individuato i responsabili attraverso le videocamere di sorveglianza Napoli- Si sono scagliati in dieci contro due...

Napoli: temporaneamente chiuso lo Chalet Ciro

Napoli: temporaneamente chiuso lo Chalet Ciro. "Abbiamo sospeso momentaneamente le attività", così dichiarano i proprietari Napoli- Risale a qualche ora fa la notizia riportata sui...

“Voglio suicidarmi, sono stata violentata da 3 uomini”. Il racconto shock

  Una donna ha minacciato di volersi suicidare perchè avrebbe subito una violenza sessuale da parte di tre persone. Succede a Sant'Oronzo, nella piazza del comune...

Tragedia sfiorata: arresto cardiaco in campo. 26enne salvato dal 118

A Pianura i medici del 118 hanno salvato la vita a un ragazzo di 26 anni: si è sfiorata la tragedia per un arresto...