PULCINELLA patrimonio dell’Unesco. Parte la campagna per il riconoscimento



Pulcinella

Nuovamente al centro del dibattito culturale la promozione di Pulcinella a Patrimonio Unesco. Ieri, nel laboratorio di Esposito, la candidatura ufficiale..

Era cominciata poco meno di due anni fa la battaglia atta a riconoscere la figura di Pulcinella quale Patrimonio dell’Unesco e ieri, presso il laboratorio del celebre artista partenopeo Lello Esposito, carissimo amico di Massimo Troisi, è ufficialmente partita la campagna di candidatura della nota maschera partenopea.

Il risultato raggiunto  è frutto di un meticoloso lavoro portato avanti dal laboratorio antropologico DISUFF dell’Università di Salerno, diretto da Piera Simona De Luna, lavoro che ha di fatto saputo restituirgli la sua natura di sintesi della cultura napoletana e campana. Il personaggio di Pulcinella è, senza dubbio alcuno, una costante nell’intera produzione artistico letteraria del Secondo Dopoguerra: narrativa popolare, teatro colto e teatro popolare, poesia, opera buffa, commercio artigianale e patrimonio linguistico.

”É un progetto sicuramente positivo per la città – ha commentato ieri Esposito – Pulcinella è il segno del cambiamento perché fino a pochi anni fa aveva un’accezione più negativa, mentre oggi è icona che dice: venite a Napoli la città più bella del mondo, qui vi accogliamo a braccia aperte”.

Leggi anche