Prostituzione a Napoli, la denuncia di Simioli e Borrelli

Prostituzione

Prostituzione dilagante a Napoli, la denuncia di Gianni Simioli e Emilio Borrelli: “E’ necessario un intervento massivo”

Il fenomeno della prostituzione a Napoli, in alcune zone specifiche della città, sembra stia dilagando e diventando sempre più incontrollabile.

A parlare di questa situazione sono Francesco Emilio Borrelli, Consigliere regionale dei Verdi, e Gianni Simioli, conduttore di “Radio Marte“.

I due denunciano i continui episodi di adescamento delle prostitute che avvengono quotidianamente presso le strade che collegano Via dei Tribunali con Forcella.

Il tutto avviene senza la minima discrezione, davanti agli occhi di bambini e famiglie residenti.

E’ un continuo susseguirsi di donne seminude che passeggiano avanti e indietro per le stradine interessate, raccontano Borrelli e Simioli.

<< Si inizia alle 9 del mattino e si finisce alle 10 di sera>>continuano, come riportano i colleghi di NapoliToday.
Tale “attività” viene svolta durante tutte le ore della giornata, senza sosta e senza la possibilità da parte dei residenti di poter intervenire in alcun modo.

Tuttavia il degrado e lo scempio sta raggiungendo tassi altissimi, e si necessità così un immediato intervento delle forze dell’ordine.

Borrelli e Simioli, infatti, lanciano un avviso affinché la polizia scopra chi è che si occupa di gestire i loschi affari per finalmente fine.

Stiamo parlando di una delle zone più malavitose della città, ed è per questo che, come concludono il consigliere e il conduttore radiofonico <<… Solo con un intervento massivo si potrà liberare la strada da questo scempio, restituendo tranquillità ai residenti>>.