Primarie Pd, Portici i risultati definitivi



Primarie Pd

Primarie Pd, Portici i risultati definitivi della Commissione Provinciale di Napoli per il Congresso. Netta vittoria di Zingaretti su Martina e affermazione di Annunziata come prossimo segretario regionale.

La Commissione Provinciale di Napoli per il Congresso del Pd ha chiuso i lavori e ha certificato i risultati delle primarie dei dem. Le urne hanno consegnato, al Pd, un mandato netto e chiaro.
Tra i tre candidati in corsa, per la carica di Segretario del Pd, il Presidente della Regione Lazio Zingaretti ha vinto con largo margine (70%).

Napoli e la sua provincia sono stati lo specchio della tendenza nazionale consegnando a Zingaretti circa 29.000 voti su poco più di 56.00 votanti contro i ca. 21.000 voti di Martina.

Mentre per la Segreteria Regionale si afferma con ca. 31.000 voti Leo Annunziata, doppiando il risultato raggiunto dalla Filippelli (poco più di 14.000 voti) e distanziando di misura De Caro attestatosi a ca. 8.000 voti.

Il Pd e gli elettori di Portici hanno restituito il risultato che ha contribuito alla vittoria di Zingaretti, ma in controtendenza per le regionali.

Questi i risultati a Portici per le primarie Nazionali:

  • 883 voti per Zingaretti;
  • 183 per Martina;
  • 78 per De Caro;

mentre per le regionali le preferenze sono state così suddivise:

  • 645 voti per la Filippelli
  • 255 per Annunziata
  • 195 per De Caro

In questo caso i voti hanno restituito un risultato non in linea con la tendenza locale che ha visto Annunziata prevalere sugli altri contendenti, ma bensì preferire la Filippelli.

Risultati diversi hanno registrato le votazioni ad Ercolano e a San Giorgio a Cremano, che in ambo due i casi hanno visto prevalere Martina con 696 preferenze ad Ercolano e ben 1.418 a San Giorgio.
Ha registrato 507 preferenze ad Ercolano e 472 a San Giorgio invece il Presidente Zingaretti.
Diversamente da quanto accaduto a Portici per la Segreteria Regionale in questi due comuni si è affermato Leo Annunziata con risultati di misura sugli altri due candidati.

Al consigliere, Davide Borrelli, il più giovane consigliere comunale di Portici eletto all’assemblea regionale, e le sue compagne di partito Melania Capasso e Federica Cutolo è stato affidato il compito di ricostruire un partito.

Rumors vorrebbero il giovane Borrelli impegnato nella direzione regionale del partito. Ciò anche in forza del suo impegno diretto a sostegno del neo segretario Zingaretti e del consolidato riconoscimento in città come primo eletto del suo partito in Consiglio comunale.

Le interviste

A riguardo abbiamo sentito il Consigliere nonché capogruppo Pd in Consiglio, Davide BORRELLIBorrelli che ci ha rilasciato alcune considerazioni sul voto: “Ancora una volta la città della reggia si conferma una roccaforte dei democratici. 1200 cittadini di Portici hanno partecipato in un clima di festa e di democrazia alle primarie del Partito.
Le tante donne e uomini ci hanno consegnato un mandato netto e chiaro con il loro voto, dandoci indicazione che non preferiscono le divisioni.” Poi aggiunge: “Oltre a scegliere Zingaretti quale segretario nazionale, ci hanno investito di una grande responsabilità, a me e alle colleghe Capasso e Cutolo ci è stato affidato il compito di ricostruire un partito che sappia ascoltare e dare risposte serie alle esigenze del paese.

Quale dovrebbe essere il nuovo ruolo e la strategia del Pd?

Ritengo che sia iniziato un nuovo corso in cui il Partito Democratico deve essere baricentro di un nuovo centrosinistra che sappia strappare il Paese alle destre ed ai populismi.
Il primo banco di prova saranno le elezioni europee per cui è indispensabile che il PD metta in campo tutte le sue migliori energie. Fa ben sperare il dato delle primarie porticesi che hanno visto le giovani leve del partito assumere un ruolo propulsivo e determinante, un’iniezione di fiducia da sfruttare a piene mani per i prossimi appuntamenti elettorali.  
Il Presidente e a breve Segretario Zingaretti ha affermato che vuole un Pd aperto e che accolga tutti: “Dialogo e confronto devono essere costanti a tutti i livelli specialmente nelle diversità e nelle proposte perché la nostra forza è proprio li. Mi fa piacere che si sia percepito il grande lavoro che tanti dirigenti locali hanno fatto in questa elezione cercando di tenere dentro tutte le energie che storicamente hanno guidato la nostra città ed il nostro Partito. Non ci dovrà essere la conta di chi ha vinto e chi ha perso, è indispensabile che tutte le compagne e i compagni si impegnino per l’unità e la crescita del partito remando tutti nella stessa direzione”.

Alle dichiarazioni del capogruppo Pd Borrelli si sono aggiunte quelle di Marco Sarracino componente dell’Assemblea Nazionale del Pd che interpellato da noi sui risultati ci ha Sarracinodichiarato: “Il risultato di Nicola Zingaretti ed Armida Filippelli a Portici è tra i più importanti della regione Campania, frutto del lavoro di squadra di candidature espressione di un forte radicamento territoriale accompagnate da una credibilità per l’azione di governo in città. Abbiamo scelto infatti di lanciare giovani profili proprio perché riteniamo che sia giunto il momento di valorizzare un nuovo gruppo dirigente. Speriamo che il modello Portici possa essere d’esempio per le prossime sfide che attendono il Pd a Napoli ed in Campania.

Leggi anche