Pozzuoli, minaccia e spintona infermiera: denunciato 47 enne

violenza di genere

Pozzuoli, denunciato 47 enne. L’uomo aveva aggredito un’infermiera ed un vigilante per raggiungere il figlio in pronto soccorso

A Pozzuoli si registra ancora un episodio da censura. Un uomo di 47 anni infatti avrebbe aggredito un’infermiera ed un vigilante. Secondo quanto riportato dai colleghi di “CronacaFlegrea”, l’uomo avrebbe agito così dopo aver ricevuto il rifiuto alla sua richiesta di raggiungere il figlio, che era sotto osservazione.

L’aggressore è scappato prima dell’arrivo dei Carabinieri, ma le telecamere dell’ospedale Santa Marie delle Grazie di Pozzuoli hanno ripreso tutto. I militari della stazione di Licola hanno denunciato il 47 enne per interruzione di pubblico servizio e minacce.

L’uomo si era recato presso l’Ospedale di Pozzuoli Mercoledì per fare visita al figlio 20enne. Il ragazzo era infatti al pronto soccorso per forti dolori a spalla e torace. Dopo le prime indagini, il giovane era stato trasferito in osservazione breve intensiva poichè era emerso un pneumotorace.

Cosa è successo poi presso l’Ospedale di Pozzuoli? Alle 19 circa, l’uomo giunge nei locali del pronto soccorso insieme alla moglie ed altri familiari, per chiedere di incontrare il figlio. E di fronte al rifiuto dei vigilantes (per via dei protocolli di sicurezza COVID), la situazione è precipitata. I familiari hanno perso la pazienza. Il 47enne si è scagliato prima contro i vigilantes, poi contro l’infermiera. Poi si è dato alla fuga, ma i carabinieri poco dopo lo hanno raggiunto e bloccato presso la sua dimora. Fortunatamente solo tanta paura per vigilantes ed infermiera, nessun danno serio.

SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK UFFICIALE. LASCIA UN LIKE QUI.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: “CORONAVIRUS, GUERRA (OMS): FOCOLAI ATTESI E INEVITABILI.” CLICCA QUI.