Ponti a rischio tra Paesi Vesuviani e Centro Direzionale. Le dichiarazioni di Borrelli

ponti a rischio napoli

Ponti a rischio anche nel napoletano? Numerosi gli scatti dei cittadini in apprensione. Ecco la risposta dei Verdi…

Il crollo improvviso del Ponte Morandi, nel genoano, ha destato grande preoccupazione anche tra i cittadini napoletani, che hanno sottolineato (documentando anche con scatti) come diversi ponti nell’hinterland partenopeo siano meritevoli di maggiore attenzione ed, eventualmente, di una messa in sicurezza.
Sulla delicata questione sono intervenuti i Verdi ed il Consigliere regionale di questi ultimi, Francesco Emilio Borrelli, che ha provato a spiegare le modalità di intervento con un post sul suo profilo Facebook personale:

“Nell’ambito dei controlli straordinari che partiranno nei prossimi giorni su ponti e viadotti della Campania, si dia priorità a quelli dove si sono concentrate la maggior parte delle segnalazioni dei cittadini, a cominciare da quelli della tangenziale e quello che collega la strada statale 162, la strada dei paesi vesuviani, ma anche l’autostrada con il centro direzionale”.

E ancora:


“E’ vero che molte segnalazioni che si rincorrono in questi giorni successivi alla tragedia di Genova sono prive di fondamento, ma alcune vanno approfondite per togliere ogni dubbio sulla staticità di ponti e viadotti” hanno aggiunto Borrelli e Gaudini ribadendo che “quello che è successo a Genova deve essere un monito per evitare altre tragedie del genere”.