Pomigliano d’Arco, chiuso un caseificio per requisiti sanitari

Pomigliano d'Arco
Fonte foto: Inter Napoli

Pomigliano d’Arco, i carabinieri del NAS e della stazione locale hanno sequestrato e chiuso un caseificio per mancanza dei requisiti sanitari

Pomigliano d’Arco – Nella cittadina napoletana, i carabinieri della stazione locale e i NAS sono intervenuti in una duplice azione per chiudere un caseificio abusivo.

La notizia, diffusa dai nostri colleghi del blog Inter Napoli, risale a questa mattina.

Stando anche al quotidiano online Marigliano.net, i militari hanno sequestrato ben 400 kg di latte per via delle pessime condizioni di conservazione e di lavorazione.

Il proprietario del locale, un 42enne originario di Sant’ Anastasia, faceva anche uso di latte in polvere disciolto per preparare mozzarelle e altri formaggi.