Petardo sul balcone, il caso: “Lo hanno fatto di proposito”

petardo

Un petardo è stato lanciato su un balcone di una casa. La donna coinvolta nell’incidente dichiara: “Non è stato un caso, lo hanno fatto di proposito”

Nonostante siano anni che in tutta Italia e in particolare al Sud, fuochi pirotecnici di una certa portata e pericolosità siano stati vietati, sono ancora numerose le notizie inerenti a petardi gettati in strada e persone coinvolte. Uno degli ultimi casi riguarda proprio Zuleika De Angelis, ingegnere di Afragola.

“Ero sul balcone di casa di piazza Matteotti ad Afragola, – racconta la donna  – godendomi un momento di relax, dopo una dura giornata di lavoro, quando ho sentito che qualcosa mi aveva colpita alla schiena. Mi sono girata di scatto allontanando da me il petardo, esploso poi nel vaso. Se non avessi avuto questa prontezza di riflessi sarei finita all’ospedale”.(FONTE: NAPOLYTODAY)

Secondo le ricostruzioni della donna, sono stati alcuni ragazzini ad aver gettato il petardo sul balcone:

“Hanno mirato, non è stato un caso. Avevano tra gli 11 e i 14 anni, i loro visi erano nascosti da un cappuccio. Li ho sentiti urlare andiamocene e si sono dileguati. Credo non si tratti di ragazzi della zona. Il rumore assordante mi ha stordita, ma per fortuna credo di non aver subito danni ai timpani. È stata un’esperienza terribile”.