Pedofilia, niente domiciliari per Don Michele

prete pedofilia

Pedofilia: per Don Michele, il Prete accusato di pedofilia, niente domiciliari: non basta il pentimento per il prelato

PEDOFILIA – Don Michele non andrà ai domiciliari: per il Prete accusato di abusi sessuali nei confronti di una bimba di soli 10 anni, le porte del carcere non si apriranno nonostante il pentimento del prelato e la richiesta di perdono fatta a poche ore dall’arresto.

Il prelato, Parroco della Chiesa di San Giorgio Martire di Trentola Ducenta, si trova in carcere da 10 giorni: la bimba inizialmente non fu creduta dai parrocchiani a cui si era rivolta per chiedere aiuto, solo le registrazioni audio degli incontri avvenuti con Don Michele hanno portato l’immediato intervento delle forze dell’ordine.

Seguici su Facebook, clicca qui.

Scopri il Meteo di Napoli, clicca qui.