Panchina Rainbow: inaugurata a Torre Annunziata la panchina contro l’omotransfobia

panchina rainbow
panchina rainbow

Panchina Rainbow: inaugurata a Torre Annunziata la panchina contro l’odio omotransfobico nel giorno dei Moti di Stonewall

Panchina Rainbow: inaugurato a Torre Annunziata il simbolo della lotta contro l’omotransfobia.

In concomitanza con il 51esimo anniversario dei Moti di Stonewall, che ricade proprio il 28 giugno, è stata inaugurata l’installazione della panchina Arcobaleno contro l’odio omotransfobico.

L’Evento, proposto dall’Associazione Pride Vesuvio Rainbow, ha visto il supporto del Comune di Torre Annunziata e la partecipazioni delle associazioni LGBTQ+ come l’Antinoo Arcigay di Napoli ed il Circolo ALFI Le Maree di Napoli.

L’installazione della panchina rainbow accompagna quella rossa contro la violenza sulle donne.

A rappresentare l’Amministrazione Comunale quest’oggi l’Assessore Bruno Orrico che ha ricordato come “solo imparando a rispettare gli altri  capiremo come rispettare noi stessi”.

La scelta in cui allestire la nuova panchina contro l’odio è ricaduta su Villa Parnaso anche in virtù della proposta di Giovanni Taranto, Presidente dell’Osservatorio Cittadino della Legalità, che ha individuato nella villa un “luogo di partecipazione civica possa discutere e riflettere, in una sorte di simposio civico pubblico, su tutti i temi che riguardano la cittadinanza attiva, le libertà individuali, i diritti civili e sociali, la tutela della legalità e il rispetto dell’ambiente”.

Il Presidente di Pride Vesuvio Rainbow, Danilo Di Leo, ha dichiarato:

“Perché questa panchina con i suoi colori ci ricorda di Stonewall e della lotta contro la violenza ai danni delle persone lesbiche, gay, bisessuali e trans”.

Intanto Martedì 30 Giugno dovrebbe arrivare alla Camera il testo della Legge contro l’Omotransfobia e la misoginia.

Il testo, il cui relatore è il Deputato del PD Alessandro Zan, prevede l’estensione dei reati previsti per discriminazione ed odio razziale anche per manifestazioni di odio fondate su omotransfobia.