2 Novembre 2022

Padre lancia bimba dal balcone: “Ho agito spinto da Dio”

Padre lancia bimba di due anni dal balcone: "Ho agito spinto da Dio". Chiesto il ricovero dell'uomo in una struttura psichiatrica

padre lancia figlia dalla finestra

PADRE LANCIA BIMBA DAL BALCONE – Un padre ha lanciato dalla finestra la sua bimba di due anni giustificandosi del fatto che l’avesse spinto Dio a farlo.

È successo a Fisciano domenica scorsa. L’avvocato Silverio Sica ai giornalisti ha riportato le parole dell’uomo, suo assistito, seguito insieme ad un altro avvocato Tommaso Amabile: “Ha detto che è stata la parola di Dio a fargli lanciare la bambina dalla finestra”.

Il 40enne di Fisciano è accusato di tentato omicidio della piccola che, dopo essere stata lanciata dal secondo piano, è viva per miracolo. Il GIP di Salerno, Daniela De Nicola, si è presa del tempo per decidere sulla posizione del padre della bimba di due anni, fatta precipitare giù dal secondo piano dal padre.

Ancora sull’accaduto, il difensore del 40enne Sica, si è espresso così: “A nostro giudizio è una vicenda di natura psichiatrica. Il nostro assistito, dopo aver sostenuto che la bambina era caduta in maniera accidentale, come un fiume in piena, ha ammesso di averla buttata lui e ha raccontato di un ordine ricevuto Dio e della sua certezza che si sarebbe salvata perché così ha voluto Dio”.

L’avvocato e il suo collega Amabile sono convinti che il loro assistito sia vittima di gravi problemi psichiatrici. E infatti i legali hanno chiesto al GIP una attenuante proprio tenendo presente lo stato grave di salute mentale dell’uomo. Inoltre hanno chiesto il ricovero del 40enne in una clinica psichiatrica.

La piccola di due anni resta ancora ricoverata e sotto osservazione nel reparto di Ortopedia al Santobono di Napoli dove è stata sottoposta ad un intervento per la frattura dell’omero destro, ma le sue condizioni, per fortuna, sono in netto miglioramento.

Il padre invece, dopo una serie di indagini e accertamenti fatti dai Carabinieri, è stato arrestato domenica sera e portato nel carcere di Bellizzi Irpino. Quando gli agenti dell’Arma della Stazione di Fisciano sono giunti sul posto hanno trovato la madre con la piccola in braccio, dove era precipitata e il padre, in evidente stato di shock, disteso sul letto.

Ti potrebbe interessare anche l’articolo: Napoli: rapinatore spara in centro, tre feriti

Per essere sempre costantemente aggiornato seguici qui