2 Novembre 2022

Napoli: rapinatore spara in centro, tre feriti

Napoli, rapinatore spara all'impazzata sulla fola dopo una rapina. Tre feriti dopo l'incidente, l'uomo era già agli arresti domiciliari

Napoli rapinatore

Napoli. Un rapinatore in zona Gianturco, nel quartiere di Poggioreale a Napoli nel tentativo di una rapina ai danni di un uomo è stato accerchiato dalla folla. L’uomo trovandosi in difficoltà ha estratto l’arma da fuoco ed ha iniziato a sparare sulla folla in pieno centro.

In poco tempo gli spari hanno generato paura e panico, il rapinatore ferisce la vittima della rapina e altri due uomini che erano arrivati in soccorso dell’uomo. Il rapinatore è un ragazzo di Acerra di 29 anni con precedenti penali. Era già noto alle forze dell’ordine per tentato omicidio, adesso è stato arrestato per rapina pluriaggravata, porto abusivo di arma comune da sparo, ricettazione, tentato omicidio, lesioni personali ed evasione.

La vicenda è stata seguita anche dal Consigliere comunale di Napoli Francesco Emilio Borrelli che ha commentato l’atto del rapinatore in questo modo: “Ritengo gravissimo quanto accaduto nella Zona industriale di Napoli, tra via Carlo di Tocco e via Molise, dove un rapinatore ha aperto il fuoco contro un gruppo di persone intervenute a sostegno della vittima ferendone tre. Secondo le prime ricostruzioni, dopo aver tentato di rapinare un orologio a un automobilista insieme a un complice poi scappato, il criminale è stato circondato da alcuni passanti e non ha esitato a sparargli contro. Il morto non ci è scappato per un vero e proprio miracolo. Ma ciò che ritengo ancor più grave è che l’autore di questo gesto criminale, come riportato dalle cronache, è un pregiudicato che avrebbe dovuto essere agli arresti domiciliari per tentato omicidio. E’ ora di finirla con sconti di pena e benefici riconosciuti a criminali violenti e recidivi. Rimettere in strada un soggetto che già in precedenza aveva tentato di uccidere non risponde a nessun criterio di recupero. Significa solo continuare a esporre la comunità a rischi inaccettabili”

Potrebbe interessarti anche il seguente articolo: https://napoli.zon.it/rapina-e-poi-finisce-contro-un-palo-18enne-inseguito-dalle-vittime%ef%bf%bc/

Per sapere di altre notizie segui NapoliZon anche su Facebook