12 Agosto 2022

Omofobia in Campania, padre accoltella la figlia perché lesbica

Un padre accoltella la figlia perché lesbica: l'ennesima dimostrazione di omofobia è avvenuta in Campania. Ecco cosa è successo

accoltella lesbica

Uomo accoltella la figlia perché lesbica: è successo pochi giorni fa in Campania, nella città di Salerno. Il padre di una giovane ragazza ha scoperto l’omosessualità della figlia. Invece di supportarla, come dovrebbe fare ciascun genitore, è rimasto infastidito da quanto scoperto e ha gravemente minacciato la giovane.

Dopo aver scoperto che la figlia aveva una relazione con un’altra donna, l’uomo non ci ha visto più: ha minacciato le due ragazze e poi le ha colpite con un’arma da taglio. La coppia ha raccontato tutto ai Carabinieri di Crotone.

Mio padre ci ha detto ‘Voglio fare 30 anni di carcere: volete morire insieme? È arrivato il momento’ e poi ci ha colpito. Mia madre ha assistito all’aggressione e non ha fermato mio padre, anzi ha provato a bloccarci mentre scappavamo” queste le parole della ragazza, riportate dall’agenzia ANSA. A diffondere la segnalazione è stato Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale della Campania di Europa Verde, che ha definito il fatto “agghiacciante“.

Una delle due ragazze è di Crotone, e per questo la coppia ha sporto denuncia in una caserma calabrese. Non sappiamo ancora cosa hanno deciso di fare i militari di Crotone, ma una cosa è certa: una situazione come quella di un padre che accoltella la figlia perché lesbica non dovrebbe più avvenire nel 2022.

Leggi anche: Coronavirus Campania 12 agosto, il bollettino con tutti i dati del contagio.

Fonte foto: Tio.ch.