Omicidio Materazzo: la polizia cerca il fratello minore



omicidio

Lo scorso 28 novembre il quartiere Chiaia si è macchiato di sangue in seguito alla notizia di un efferato omicidio. Vittorio Materazzo è stato ucciso nei pressi della sua abitazione.

Omicidio a Napoli e conseguente giudizio ai danni del fratello maggiore di Vittorio Materazzo. I fatti risalgono al 28 di novembre, quando il 36enne Luca Materazzo avrebbe colpito con decine di coltellate il fratello maggiore, raggiungendolo con un’arma contundente in diverse parti del corpo, sino a portarlo alla morte.

Il breve processo iniziato a dicembre su richiesta della Procura della Repubblica, ha portato la questione al Tribunale di Napoli che in questi giorni ha emesso la sentenza: ordinanza di arresto in carcere nei confronti di Luca Materazzo.

L’accusa è quella di omicidio premeditato e aggravato del fratello Vittorio Materazzo, ingegnere di professione. A destare sospetti è stata l’irreperibilità dell’uomo, all’atto di aver appreso in data 9 dicembre, che sarebbero state effettuate perizie di verifica a suo carico inerenti tracce del DNA.

Luca, stando a quanto hanno riferito conoscenti e parenti del presunto assassino, avrebbe lasciato casa nel ponte dell’Immacolata perché consigliato da alcuni amici a prendersi un po’ di vacanza dopo il tragico accaduto. Peccato che la partenza sia stata programmata proprio nel pieno delle indagini condotte dalla Procura di Napoli.

Da allora non si hanno più sue notizie. Attualmente sono in corso le ricerche che hanno condotto gli agenti della Squadra Mobile della Questura di Napoli sino in Sardegna, Abruzzo e Lombardia, regioni in cui risiedono membri della famiglia Materazzo.

Nonostante sia ancora assente la prova principale, ovvero la compatibilità del DNA, è comunque scattato il provvedimento di arresto, chiesto e ottenuto dal procuratore aggiunto Nunzio Fragliasso e dai sostituti Luisanna Figliolia e Francesca De Renzis.

Continuano le indagini da parte degli inquirenti e in assenza di maggiori indiziati, il sospettato maggiore resta Luca Materazzo, per i legali reo di aver commesso l’omicidio del fratello.

Leggi anche