11 Novembre 2022

Omicidio di camorra, uomo sparato davanti a tutti

Omicidio di camorra in un quartiere di Napoli: un uomo è stato colpito da una raffica di proiettili. Ecco cosa è successo e perché

omicidio di camorra

Ennesimo omicidio di camorra a Napoli. Ci troviamo esattamente nel quartiere di Miano, nella periferia settentrionale del capoluogo campano. L’agguato è avvenuto questa sera, poche ore fa. La vittima dell’omicidio si trovava in auto, quando una persona o delle persone non ancora identificate lo hanno sparato e ammazzato.

La vittima dell’agguato è Pasquale Angellotti, un uomo di 54 anni. Le forze dell’ordine avevano arrestato Angellotti proprio per un omicidio di camorra e scarcerato nel 2018. Come riporta l’Agenzia ANSA, Angellotti era chiamato “Linuccio ‘o cecato“. “Linuccio” era stato arrestato nel mese di ottobre 2014, quando fu ritenuto parte del Clan Lo Russo. In particolare, Angellotti era stato accusato di aver ucciso Costanzo Calcagno nel mese di aprile 2001.

L’Agenzia di stampa prima menzionata ha rivelato che, secondo quanto è emerso dalle indagini che sono ancora in corso e continueranno nei prossimi giorni, sembra che Angellotti stesse cercando di riorganizzare il clan Lo Russo. Attendiamo, in questo momento, ulteriori aggiornamenti sulla questione e sulle persone che potrebbero aver ucciso l’uomo e sul motivo dell’atto. Ve li riporteremo, come al solito, appena saranno comunicati.

Fonte foto: Sicilia – Gazzetta del Sud.

Leggi anche: The Equalizer 3 Napoli: chiusa Piazza del Gesù per il film di Denzel Washington.