Noemi è ancora grave; possibile svolta nelle indagini

Noemi
FOTO: internapoli.it

La piccola Noemi, ferita la scorsa settimana, rischia ancora la vita. Le sue condizioni restano gravi ma potrebbe presto esserci una svolta nelle indagini

NAPOLI, 8 MAGGIO – Proseguono le indagini per individuare l’uomo che ha sparato e colpito la piccola Noemi, venerdì scorso.

Una svolta sembrerebbe poter esserci nelle prossime ore quando potrà essere interrogato il pregiudicato Salvatore Nurcaro. Era il bersaglio dell’assassino ed era stato gravemente ferito, ridotto in fin di vita. Ora sembrerebbe stare meglio e potrebbe svelare l’identità del killer. 

La piccola Noemi è ancora ricoverata presso l’ospedale Santobono di Napoli, è in coma farmacologico e in respirazione assistita. Purtroppo le sue condizioni non hanno subito miglioramenti e restano alquanto gravi.

Il popolo napoletano si stringe attorno a lei e alla sua famiglia. Diversi sono stati i segnali di una Napoli stanca e del sostegno che i cittadini hanno portato alla bambina.

Dopo la manifestazione a Piazza Nazionale, tantissimi sono i messaggi di solidarietà e le preghiere che le persone lasciano all’esterno della struttura ospedaliera.

Non solo le istituzioni hanno fatto sentire il loro appoggio alla famiglia di Noemi, ma anche i più piccoli regalando giocattoli e pelusches.

Inoltre, secondo quanto riferisce Ansa, alla piccola è stata dedicata anche la supplica alla Madonna di Pompei.