16 Gennaio 2023

Napoli mamma e figlia partoriscono a poche ore di distanza

Napoli mamma e figlia partoriscono a poche ore di distanza : la storia del doppio parto avvenuto in modo spontaneo all'Ospedale Cardarelli

Napoli mamma e figlia partoriscono

Napoli mamma e figlia partoriscono a poche ore di distanza : Oggi, lunedì 16 gennaio 2023, il reparto di Ginecologia e Ostetrica dell’Ospedale Cardarelli di Napoli è in festa per un doppio parto singolare avvenuto questa notte.

Napoli mamma e figlia partorisconoMara ora è una biologa di 35 anni, ma quando nel 2002 ha partorito Paola, aveva 15 anni e stava ancora studiando. Mara e Paola, madre e figlia, hanno condiviso uno dei momenti più belli della propria vita (oltre alla stanza di degenza): a poco più di 24 ore di distanza hanno dato alla luce i loro bambini, Futura e Giovanni (di 3,8 kg e 3,4 kg), che sono rispettivamente zia e nipote.

Una storia singolare quella di Mara e Paola, madre e figlia che hanno condiviso la gravidanza sin dal primo momento, perché abitano nella stessa casa, nella palazzina di famiglia a Melito di Napoli. Hanno poi scelto insieme di affidarsi al nosocomio napoletano per gli elevati standard di sicurezza che garantisce alle partorienti ed ai bambini. 

Ad attenderle fuori c’era Lucia, la madre di Mara che è appena diventata nonna e bisnonna allo stesso tempo. «Il suo aiuto è stato decisivo già nella scelta di portare avanti la gravidanza, quando frequentavo ancora la scuola» racconta la 35enne ricordando con orgoglio le lezioni seguite fino a 15 giorni prima della nascita e riprese due settimane dopo il parto «Mai bocciata. Non ho perso nemmeno un anno e poi mi sono laureata».

Anche la figlia Paola ha affrontato la gravidanza durante gli studi: ha appena ottenuto la qualifica di operatore socio-sanitario, ma ha intenzione di proseguire gli studi all’Università per diventare infermiera pediatrica.

Napoli mamma e figlia partorisconoEntrambe le neomamme hanno elogiato entusiasticamente l’assistenza ricevuta dal personale sanitario del Cardarelli e la scelta di metterle nella stessa camera senza che lo richiedessero espressamente; madre e figlia hanno potuto così sostenersi a vicenda anche durante il travaglio.

Mara, Paola e i loro bambini sono in ottima salute e nei prossimi giorni potrebbero essere già dimessi.

Il primario dell’Ostetricia e Ginecologia del Cardarelli, il dottor Claudio Santangelo ha confermato l’ottimo stato di salute delle mamme (che hanno partorito in maniera naturale senza complicanze) e dei loro figli e ha aggiunto:

«Come reparto, abbiamo come priorità tutelare la salute e il benessere delle donne e dei nuovi nati; lo facciamo lavorando di continuo sui percorsi di sicurezza e intervenendo sull’accoglienza e il supporto alle neomamme».

È intervenuto in merito anche il Direttore Generale del plesso ospedaliero, Antonio d’Amore, il quale, dopo aver ringraziato l’intera équipe medico-sanitaria che accompagna le donne nel parto, ha sottolineato:

«La nostra Azienda si caratterizza per la gestione di gravidanze ad elevato rischio ed a maggiore complessità; anche in questo ambito il nostro ospedale è un punto di riferimento importante, rappresentando una risorsa di primo piano nella gestione delle emergenze. Il nostro obiettivo deve essere promuovere una corretta diagnosi e gestione dei parti potenzialmente a rischio, così da limitare la necessità di intervenire in emergenza».

L’eccellenza del punto nascita Cardarelli è rinomata e infatti sempre più mamme lo scelgono: nel 2022 sono stati registrati circa 740 parti. A fare la differenza è la presenza della Terapia Intensiva Neonatale per la gestione dei prematuri e dei bimbi che hanno bisogno di assistenza qualificata già dalle prime ore di vita.

Fonti : Il Mattino, Fanpage.it

Potrebbe interessarti leggere anche : Cardarelli lancia l’allarme, aumento violenza sulle donne