Napoli, Higuain e la Juve: quello che molti non dicono



higuain

Higuain e Koulibaly sono ancora del Napoli mentre la Juve deve fare i conti con alcune grane davvero importanti

Troppo e, forse, eccessivo populismo in questi accesi giorni di mercato intorno al Napoli. Voci, troppe e non belle, che spesso sono state fomentate dai media e alcuni siti di informazione locale. Senza girarci intorno, il nome di Higuain (in possibile uscita nel mercato partenopeo) è quello che tiene tutti sulle spine. Poi c’è una possibile cessione di Koulibaly. Allora facciamo chiarezza.

Ad oggi sia il Pipita che il difensore sono giocatori del Napoli, unica vera cessione è quella di Zuniga al Watford dell’ex allenatore del Napoli Walter Mazzarri. Una mossa di Giuntoli, quest’ultima, che ha permesso a De Laurentiis di risparmiare circa 6 milioni di euro lordi.

Nel mercato in entrata si registrano gli innesti di Giaccherini e Tonelli, con il quasi imminente arrivo a Dimaro di Santon. Tre innesti di buon livello che migliorano quello dei quasi inutilizzati Regini, Chalobah, El Kaddouri e Maggio. Gli ultimi due, tra l’altro, in possibile partenza.

Poi, la Juventus sta facendo un grande mercato. Davvero? E’ arrivato Benatia dopo due anni di totale oscurità e pieni di infortuni. Dani Alves, poi, ha 33 anni e l’età ha il suo peso senza contare che la squadra bianconera non fa possesso palla come il Barcellona, e il brasiliano ne potrebbe risentire. Dalla Roma arriva Pjanic con l’intento di sostituire il buon Marchisio, out per infortunio fino a novembre, almeno. La Juventus, in più, ha perso per adesso Caceres, Cuadrado e Morata riuscendo a sostituire soltanto l’uruguayano.

In più i bianconeri hanno delle pesanti grane da gestire quali Bonucci, Zaza e Pogba. Tutti in procinto di partire. Peccato che questi dettagli passano totalmente inosservati sia ai tifosi che ad alcuni organi di informazione.

Sicuramente la Juventus è superiore a qualsiasi squadra di Serie A ma non con un divario eccessivo come molti vogliono far credere. In più il pallone è rotondo e nel calcio non si può mai sapere.

Nel caso di una possibile cessione di Higuain, quasi improbabile, le alternative ci sono sul mercato e De Laurentiis (nonostante le dure critiche) siamo sicuri che saprà come reinvestire un possibile guadagno.

Leggi anche