Napoli, guadagnavano 400 euro al giorno rubando i cartoni dai cassonetti: due fermati

napoli

Gli agenti della Polizia Municipale di Napoli hanno fermato due uomini che sottraevano cartone dai contenitori comunali della raccolta differenziata


Due uomini sono stati fermati a Napoli dagli agenti della Unità operativa Tutela ambientale della Polizia municipale, mentre erano intenti a rubare una grande quantità di cartone dai cassonetti pubblici della raccolta differenziata.

I colpevoli, muniti di un compattatore, rubavano circa quattro tonnellate di cartone al giorno per le strade di Napoli, per un valore complessivo di 400 euro al giorno.
Dopo aver osservato nei giorni scorsi i movimenti dei due malfattori la polizia è entrata in azione, intercettando i ladri tra via Ferrara, via Venezia, via Gianturco e via Carlo di Tocco.

Uno dei due, originario di Boscotrecase, indossava anche una casacca con il logo dell’azienda municipale Asia, anch’essa rubata. Il suo complice è invece un extracomunitario con permesso di soggiorno. Entrambi sono stati denunciati per furto di bene pubblico.

Il compattatore, in cui ogni giorno riponevano il cartone sottratto dai cassonetti, è stato sequestrato. Il veicolo riasulta essere intestato al fratello dell’uomo di Boscotrecase, titolare di un impresa di gestione di rifiuti di Boscotrecase, finita ora nel mirino del Ispettorato del Lavoro, dell’Inps e dell’Agenzia delle Entrate