Napoli, fermato un nigeriano che custodiva nell’addome 112 ovuli di eroina



napoli
foto tratta da Ansa.it

Napoli, fermato all’aeroporto un nigeriano che custodiva nell’addome 112 ovuli di cocaina ed eroina. Ecco la tecnica del boy packers

Nella giornata odierna, a Napoli, è avvenuto un caso di boy packers. Si tratta di una tecnica che consiste nell’usare il proprio corpo come container da trasporto di qualsiasi genere.

All’aeroporto di Capodichino, un cittadino nigeriano di 24 anni è approdato a Napoli con un volo proveniente da Parigi.

Come riportato da Ansa.it, mentre stava per lasciare l’aeroporto, i militari della Compagnia della Guardia di Finanza fermano l’uomo per un controllo.

Le guardie e i funzionari doganali, insospettiti dall’atteggiamento nervoso e dalle spiegazioni poco chiare del 24enne, decidono di portarlo in ospedale per delle analisi.

Proprio grazie agli esami radiografici, gli sono stati trovati nell’addome 112 ovuli di cocaina ed eroina. Ovvero un totale di 1,244 kg di sostanza stupefacente.

Prontamente, il Comando Provinciale della Guardia di Finanza, i funzionari dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli dell’Aeroporto hanno arrestato il nigeriano con l’accusa di traffico internazionale.

Potrebbe interessarti: Foto trovata in rete: sulla Carta igienica appare il volto di Lorenzo Insigne

Per rimanere aggiornato, seguici sulla pagina Facebook di NAPOLI.ZON: Cronaca, Politica, Attualità, Eventi, Curiosità, Cultura, Sport, SSC NAPOLI. CLICCA QUI.

Leggi anche