Napoli Comicon 2018, challenge e ospiti del secondo giorno

comicon

Comicon Cosplay Challenge, incontri con autori di fama mondiale e Premio Attilio Micheluzzi: il Napoli Comicon 2018 conclude il secondo giorno di fiera con il boom di presenze

Grande affluenza di visitatori per il secondo giorno del Napoli Comicon 2018. Tra i tantissimi eventi che si sono susseguiti in questa giornata, il più atteso dagli appassionati di cosplay è stato la Challenge a loro dedicata. Il Cosplay Challenge, organizzato in collaborazione con EPICOS, ha visto sfidarsi a partire dalle 14.00 numerosi cosplayer sul Main Stage dell’ETES Arena Flegrea. Tra i vari premi messi a disposizione dai partner della manifestazione, una Nintendo Switch è stata assegnata al cosplayer primo classificato. Uno dei giudici del contest è stato Takahiro Sakai, alias Goldy, cosplayer di fama mondiale specializzato in robot e armature, e special guest dell’area Asian Village.

Ma la Cosplay Challenge non è stato l’unico contest protagonista del secondo giorno del Comicon. Il Salone Internazionale del Fumetto ha ospitato nell’area dedicata al videogaming il Gazzetta eSports Challenge interamente dedicata a Fifa 18.

Non sono mancati nemmeno ospiti di grande calibro. Al punto autografi del padiglione 4 si sono, infatti, susseguiti autori di spessore come Frank Miller, Brian Azzarello e Leo Ortolani. Alle 16.00 lo sceneggiatore statunitense di 100 bullets ha firmato autografi ai tantissimi fan in fila, per poi dare il cambio, dopo un’ora, all’autore della Marvel e DC Comics.

A partire dalle 19.30 l’Auditorium Cartoona ha ospitato, invece, la cerimonia di premiazione del Premio Attilio Micheluzzi, presentato dal duo Stokhlogu. Ad aggiudicarsi il Premio del pubblico Mondadori è stato Zerocalcare con il suo graphic novel Macerie Prime. Il Premio Nuove Strade è stato assegnato a Spugna. Ecco tutti i vincitori:

MIGLIOR FUMETTO

  • Luna del mattino – Francesco Cattani (Coconino Press – Fandango)

MIGLIOR DISEGNATORE

  • Barbara Baldi – Lucenera (Oblomov Edizioni)

MIGLIOR SCENEGGIATORE

  • Alessandro Bilotta – Mercurio Loi nn. 4-7 (Sergio Bonelli Editore)

SERIE DAL TRATTO REALISTICO

  • Mercurio Loi – AA. VV. nn. 1-7 (Sergio Bonelli Editore)

MIGLIOR SERIE DAL TRATTO NON REALISTICO

  • Graveyard kids – Davide Minciaroni – nn. 1-2 (Autoproduzione – Doner Club)

MIGLIOR FUMETTO PER RAGAZZI

  • La zona rossa – Silvia Vecchini, Sualzo (Editrice Il Castoro)

MIGLIOR FUMETTO ESTERO

  • Stupor mundi – Néjib (Coconino Press – Fandango)

MIGLIOR SERIE STRANIERA

  • Dead Dead Demons Dededede Destruction – Inio Asano – nn. 1-4 (Planet Manga)

MIGLIOR WEBCOMICS

  • I tre cani – di Samuel Daveti e Laura Camelli

MIGLIOR EDIZIONE DI UN CLASSICO

  • Quimby the Mouse – Chris Ware (Oblomov Edizioni)

MIGLIOR STORIA BREVE

  • Chair de poule – Lonnie Bao – Melagrana (Attaccapanni Press)