Napoli: arrestato farmacista per la vendita di purple drank

Napoli
Fonte foto: Metropolis

Napoli: arrestato un farmacista accusato di vendere medicinali senza ricetta per poter preparare una nuova droga chiamata purple drank

Napoli– Un farmacista è stato arrestato ed espulso dall’ordine per aver venduto ad alcuni minorenni uno sciroppo, contenente codeina, senza ricetta.

La notizia è stata diffusa dal quotidiano Il Mattino; il quale riporta che tale medicinale è usato dai ragazzi della movida del weekend come nuova droga.

Si tratta del “purple drank“, una  droga liquida basata su codeina e benzodiazepine unite ad una bevanda alcolica. Questa nuova droga si è diffusa moltissimo poichè si può realizzare artigianalmente senza l’uso di sostanze illegali.

Vincenzo Santagada, presidente dellOrdine dei farmacisti campani ha affermato che questa nuova sostanza stupefacente ha effetti terribili sulla salute:

“Sappiamo bene che a fare danni è il mix che si produce con l’abbinamento ad altre sostanze farmacologiche, o all’alcol, quasi sempre alla base dello sballo. Un ansiolitico come il Tavor ha lo scopo di calmare e sedare il paziente. Se combinato con la vodka,[…], provoca un potenziamento dell’effetto depressivo del sistema nervoso centrale. […] Chi assume questi mix solitamente subisce e rischia di causare danni a se stesso”.

Successivamente lo stesso Santagada ordina ai genitori di denunciare i farmacisti che vendono tale sostanza

«Ad oggi non ho ancora ricevuto segnalazioni a riguardo ma invito tutti a farlo nel caso in cui si venisse a conoscenza di questo genere di azioni. Credo molto in questa professione e intendo far rispettare il lavoro della maggioranza dei farmacisti che lo fa seriamente e nel rispetto della deontologia».