Home Cronaca Napoli, arrestati gli uomini che hanno distrutto l'ospedale Pellegrini

Napoli, arrestati gli uomini che hanno distrutto l’ospedale Pellegrini

Covid-19

Italia
43,161
Totale casi Attivi
Updated on 19 September 2020 17:33

Napoli, arrestati i parenti di Ugo Russo che nello scorso mese hanno distrutto il Pellegrini. Una vendetta adesso da scontare

A Napoli, nello scorso mese, c’è stata una sparatoria tra una babygang e i carabinieri in via Generale Orsini a seguito della quale un ragazzo di 15 anni, Ugo Russo, è stato ferito mortalmente ed è stato subito trasportato nell’ospedale Vecchio Pellegrini dall’ambulanza.
Nonostante i soccorsi immediati, per il ragazzo non c’è stato nulla da fare.

Come già accennato nel precedente articolo, alla triste notizia della morte di Ugo, alcune persone vicine al ragazzo avrebbero devastato l’intera area di accettazione del pronto soccorso. Oggi, a distanza di più di un mese da quel triste giorno, le indagini hanno fatto chiarezza sull’accaduto: 9 sono gli uomini che hanno saccheggiato l’ospedale Pellegrini e che adesso sono in custodia cautelare.

Tuttavia questa mattina  fuori alla caserma Pastrengo il padre di Ugo ha partecipato ad una manifestazione di solidarietà nei confronti dei carabinieri dello scontro con la babygang.

“Se non ci fossero i vigili, la guardia di finanza, i carabinieri, lo Stato, noi usciremmo con le frecce come facevano gli indiani d’America” ha esplicitato nell’intervista del ilMattino.it
“Io non sto contro a nessuno. Io voglio solo la verità di quello che è successo[..]Quelli che condannano cacciano il veleno che hanno nello stomaco. Perché umanamente a tutti dispiace sapere che è morto qualcuno, indipendentemente da chi era la persona. Anche se mio figlio a soli 15 anni già era un criminale, non meritava di morire.”

Latest Posts

Covid19: bollettino di oggi 19 settembre in Campania

Covid19: bollettino di oggi 19 settembre in Campania. I positivi sono 149 a confronto dei 208 di ieri, ma i tamponi effettuati sono in...

Trasporti ridotti: i dipendendti dell’Anm occupati nei seggi

Trasporti ridotti: i dipendendti dell'Anm occupati nei seggi. Sono 242 gli adetti dell'Azienda Napoletana Mobilità non in servizio Trasporti ridotti- Risale a poche ore fa...

Decesso: 51enne stroncato da un infarto sul Vesuvio

Decesso: 51enne stroncato da un infarto sul Vesuvio. In tarda mattinata il turista di mezza età ha perso la vita: non basta il defibrillatore Decesso-...

San Gennaro e Batman si incontrano in questa vignetta dedicata a Napoli

San Gennaro e Batman si uniscono in questa vignetta dedicata alla città di Napoli e realizzata dal duo di fumettisti Baron e Carbonetti San Gennaro...

ULTIME NOTIZIE

Covid19: bollettino di oggi 19 settembre in Campania

Covid19: bollettino di oggi 19 settembre in Campania. I positivi sono 149 a confronto dei 208 di ieri, ma i tamponi effettuati sono in...

Trasporti ridotti: i dipendendti dell’Anm occupati nei seggi

Trasporti ridotti: i dipendendti dell'Anm occupati nei seggi. Sono 242 gli adetti dell'Azienda Napoletana Mobilità non in servizio Trasporti ridotti- Risale a poche ore fa...

Decesso: 51enne stroncato da un infarto sul Vesuvio

Decesso: 51enne stroncato da un infarto sul Vesuvio. In tarda mattinata il turista di mezza età ha perso la vita: non basta il defibrillatore Decesso-...

San Gennaro e Batman si incontrano in questa vignetta dedicata a Napoli

San Gennaro e Batman si uniscono in questa vignetta dedicata alla città di Napoli e realizzata dal duo di fumettisti Baron e Carbonetti San Gennaro...