5 Febbraio 2024

Napoli, aggressione con pietre e cocci di bottiglia all’ospedale Vecchio Pellegrini

Aggressione al Vecchio Pellegrini di Napoli, in due colpiscono le guardie giurate con pietre e cocci di bottiglia. Bloccati

Immagine di repertorio

aggressione vecchio pellegrini

Ennesima aggressione ai danni del personale sanitario del Vecchio Pellegrini: due giovani fermati dalle guardie giurate dell’ospedale. L’episodio si è verificato questa mattina, intorno alle 11:00, presso il nosocomio napoletano.

Aggressione Vecchio Pellegrini: la ricostruzione dei fatti

Due giovani, di origine straniera, questa mattina hanno iniziato a insultare e minacciare il personale sanitario. I due, sprovvisti di documenti e soccorsi dai medici durante la notte per il loro grave stato di ebbrezza, sono stati messi alla porta dalle guardie giurate del nosocomio.

Anche gli uomini della vigilanza sono stati insultati dai due pazienti dimessi ma sono riusciti ad allontanarli. Pochi minuti dopo, però, i due sono tornati e hanno aggredito fisicamente le guardie giurate con lanci di pietre e cocci di bottiglia.

Uno dei due aggressori ad un certo punto ha preso un tavolino di ferro da uno dei bar della zona con l’intento di utilizzarlo come un’arma contro le guardie giurate che, fortunatamente, sono riuscite a bloccare i due uomini.

Fermati i due aggressori

Entrambi gli aggressori sono stati consegnati alla pattuglia della Polizia di Stato intervenuta sul posto.

Le pietre e i cocci di bottiglia lanciati dai due hanno scalfito una panchina del codice bianco e uno dei vetri dell’area per i codici lievi ma non ci sono stati problemi o rallentamenti sul funzionamento delle attività nell’ospedale.

Fonte: Il Mattino di Napoli

LEGGI ANCHE: Paura in Costiera, parte un colpo di fucile: giovane ferito