Musei Napoli: le nuove aperture del 2016



Musei Napoli, le nuove aperture del 2016: Il Museo delle Torture, Il Museo di Anatomia ed il Museo Cartastorie

Musei Napoli, un viaggio fra arte e cultura.

In occasione del maggio dei monumenti, vi proponiamo una visita ai tre nuovi musei inaugurati quest’anno nella nostra splendida città: Il Museo delle Torture, Il Museo di Anatomia ed il Museo Cartastorie.

  • Il Museo delle Torture, inaugurato quest’anno, offre una vasta esposizione di antichi strumenti di tortura, unica nel suo genere. Una collezione composta da oltre cinquanta articoli, risalenti al XVI-XVII e XVIII, e delle fedeli ricostruzioni di fine ottocento – inizio novecento, fra cui spiccano pezziunici come lo schiacciatesticoli, lo schiacciatesta, la gogna, la maschera di castità. L’inquietante esposizione è sviluppata su due livelli ed un sotterraneo.
  • Il Museo di Anatomia di Napoli, definito tra i più completi ed antichi del mondo, finora visitabile solo dagli studiosi, sarà da questo mese accessibile a tutti. Fra le straordinarie collezioni in esposizione vi sono 153 feti umani, i teschi della vicaria ( dopo le esecuzioni capitali, le teste dei condannati a morte decapitati presso il Castel Capuano, detto anche Palazzo della Vicaria, venivano lasciate in bella mostra in alcune gabbie di ferro esposte all’ingresso del castello), alcuni crani provenienti dagli scavi di Pompei e Cuma, ed alcune pietrificazioni; ma anche antichi libri e molteplici strumentazioni mediche, fra cui i bisturi di epoca romana. Un pezzo unico ed impressionante è il tavolino di  sangue ed organi, composto da sangue e pezzi di cervello, polmoni, fegato e bile, e con sopra la mano di una donna. Tutti gli oggetti in esposizione sono pezzi unici di enorme valore storico e scientifico. Dopo la giornata inaugurativa di riapertura del 14 marzo 2016, il museo riaprirà ufficialmente al pubblico il 16 maggio 2016 con due giornate alla settimana.
  • Il Museo Cartastorie dell’Archivio Storico del Banco di Napoli, inaugurato questa primavera, racconta la storia di Napoli degli ultimi cinquecento anni attraverso una vasta raccolta di documenti, tutti unici, originali e rarissimi. Una plurisecolare documentazione in cui sono raccolti e catalogati documenti bancari che vanno dalla metà del 1500 ad oggi, e che includono circa diciassette milioni di nomi. Vi sono contenuti e notizie rilevanti per la storia economica, sociale ed artistica delle regioni meridionali, documenti inerenti alla struttura ed evoluzione degli istituti di credito, nonché contratti commerciali con nazioni europee. Inoltre Kaleidos, il percorso multimediale permanente , rappresenta un’esperienza sensoriale, fatta di immagini e suoni, che svela le presenze e le voci conservate nell’Archivio. Il Museo è situato all’interno del Palazzo Ricca, risalente al ‘500, nella sede della Fondazione Banco di Napoli.

Info e contatti dei musei: 

Museo delle Torture di Napoli

Dove: Vico Santa Luciella ai Librai 18b , 80138 Napoli

Giorni e orari di apertura: dalle ore 10.00 alle ore 19.00, dal lunedì alla domenica

Costo del biglietto: 7 euro- riduzione a 5 euro per studenti e over 65

Link di riferimento: pagina facebook clicca qui – sito web clicca qui – Tel 081 5523756

 

Museo di Anatomia di Napoli

Dove: Via Luciano Armanni 5 , 80138 Napoli (presso il Complesso di Santa Patrizia)

Giorni e orari di apertura: Informazioni non disponibili. Le collezioni sono visitabili solo previa prenotazione.

Costo del biglietto:  ingresso gratuito

Link di riferimento: sito web clicca qui –  Tel 081 5667747 – Fax: 081 566774

 

Museo Cartastorie

Dove:  Via dei Tribunali 214 , 80139  Napoli

Giorni e orari di apertura: dalle ore 10.00 alle ore 18.00 dal lunedì al sabato e dalle ore 10.00 alle ore 14.00 la domenica. Mercoledì giorno di chiusura.

Costo del biglietto:  l’ingresso sarà gratuito fino al 31 maggio 2016.

Link di riferimento: pagina facebook clicca qui – sito web clicca qui – Tel 081 449400 – Fax 081 450732

 

Leggi anche