Morte sul lavoro a Portici, operaio 36enne



morte sul lavoro
morte sul lavoro a Portici

Tragedia a via Campitelli: morte sul lavoro a Portici, un operaio 36enne perde la vita facendo un volo di 12 metri. Luci spente, città in lutto

Altro caso di morte sul lavoro nel napoletano. Ieri nel tardo pomeriggio, Nunzio Nusco, operaio 36enne, mentre stava svolgendo lavori di impermeabilizzazione sul tetto dell’autoparco comunale a via Campitelli , cade facendo un volo di circa 12 metri.

Volo che gli ha procurato gravi le lesioni agli organi interni ed al capo.Vani sono stati i tentativi dei medici di salvarlo.

Un semplice operaio,Nusco, dipendente di una ditta di Marigliano, ieri pomeriggio, nello svolgere il suo consueto lavoro che consisteva nel preparare il tetto dell’autoparco comunale a via Campitelli(Pozzuoli), per la stesura della guaina impermeabilizzante che serviva per posizionare i pannelli fotovoltaici.

Dopo l’incidente, l’operaio è stato trasportato all’ospedale Loreto Mare di Napoli, ma erano troppo gravi le sue condizioni che i medici non riuscirono a salvarlo.

Nel frattempo il cantiere, in cui è avvenuto l’incidente, è stato posto sotto sequestro dalla polizia e dai tecnici, per effettuare i primi rilievi del caso e per stabilire l’esatta dinamica dell’incidente.

Inoltre dato il tragico evento che ha colpito tutta la città, il comune di Portici ha rimandato immediatamente l’accensione dell’Albero di Natale a Piazza San Ciro, prevista per l’8 dicembre.

Leggi anche