Mooks, inaugurata la nuova libreria Mondadori al Vomero



Mooks

Il 21 luglio 2015 è stato inaugurato a piazza Vanvitelli “Mooks”, il nuovo progetto targato Mondadori. Napoli.ZON ci è stata, ecco le nostre impressioni…

Si prospetta un’Estate 2015 ricca di cultura per il quartiere Vomero; nel pomeriggio del 21 luglio 2015 è stata ufficialmente inaugurata la libreria Mooks, in seguito alla manifestazione musicale (con ospiti del calibro di Enzo Gragnaniello e La Maschera) della settimana scorsa. Mooks è un progetto innovativo made in Mondadori (il nome del negozio è, infatti, un’abbreviazione di Mondadori Books), avviato proprio nella città partenopea.

Sin dall’entrata nella libreria, al centro di Piazza Vanvitelli, una delle più note piazze napoletane, si potrà notare lo stile semplice ed esteticamente accattivante del negozio, dalle candide pareti alla ripartizione delle aree.
Scendendo gli scalini dall’ingresso, ci si accorgerà immediatamente dell’intuitiva disposizione dei libri, classificati per genere, nazionalità e fasce d’età. Ma non ci sono solo i libri; si potranno, infatti, trovare anche numerosi cd e dvd, caratteristica tipica di ogni Mondadori Store.

Ma Mooks è più di una semplice libreria; il progetto prevede, come dichiarato da uno dei responsabili dell’attività, Francesco Wurzburger, l’apertura di un punto co-working per tutti gli interessati a partecipare al progetto, una galleria fotografica, e l’attivazione del Free Wi-Fi, che si potrà utilizzare accomodandosi su una delle sedie, collocate in un’area della libreria. Un “contenitore” di cultura a 360°, insomma.
Il calendario dei prossimi mesi, a quanto annunciato, sarà ricco di eventi; per fine luglio sono già previste la presentazione del nuovo libro dello scrittore napoletano Luigi Bartalini, intitolato Casella numero 58 (venerdì 24) e l’adesione alla Notte bianca delle librerie, prevista per il 30 luglio. Per quest’ultimo evento è attesa la partecipazione di alcuni scrittori illustri, che presenteranno le loro ultime opere.

Un progetto fresco, giovane ed innovativo, dunque, che già dal suo primo giorno ha saputo suscitare l’interesse dei visitatori. Dopo un periodo buio al livello culturale per il quartiere Vomero, pare che le cose stiano finalmente andando per il verso giusto.

Foto di Marcello Framondi


Leggi anche