Miracolo di San Gennaro, il Santo ci ha fatto la grazia

miracolo

 Si è ripetuto a Napoli il miracolo di San Gennaro, il sangue si è sciolto e i suoi fedeli sono stati accontentati. Vediamo cosa è successo fuori al Duomo

Alle 10,05 di stamattina il Cardinale Crescenzio Sepe ha annunciato alla folla di fedeli, presenti nella Cattedrale napoletana, l’avvenuto miracolo.

Appena i fedeli hanno visto sventolare il fazzoletto bianco, segno che il sangue si è sciolto, hanno accolto l’evento con un lungo applauso.

Il rito del miracolo di San Gennaro avviene tre volte l’anno, il 19 settembre, il sabato che precede la prima domenica di maggio e a dicembre.

Come sappiamo il ripetersi di questo prodigio è considerato un segno di buon auspicio per tutti i fedeli napoletani.

Per Napoli è stato un periodo particolare con gli agguati appena avvenuti, la tragedia della Solfatara e il terremoto di Ischia. Per questi motivi tutti si auspicavano che il miracolo avvenisse e mai come stavolta non si è fatto per nulla attendere.

Il Cardinale Sepe ha spiegato, infatti, di aver trovato l’ampolla con il sangue completamente sciolto all’apertura della cassaforte. L’annuncio del miracolo è stato dato, infatti, prima della celebrazione eucaristica e non dopo, come da tradizione.

Fuori dal Duomo è esplosa una grande festa e alcuni fedeli, presi dall’entusiasmo, hanno acceso fuochi d’artificio.

Per la prima volta, durante il giorno di San Gennaro, è stato anche applicato il protocollo anti-terrorismo.