6 Settembre 2022

Minorenni vandalizzano la condotta idrica: “I genitori dovranno rimborsare i danni”

Due minorenni vandalizzano una condotta idrica: identificati e denunciati. I genitori dovranno rimborsare i danni

vandali condotta idrica

Paura in Campania, due minorenni vandalizzano una condotta idrica provocando la fuoriuscita d’acqua con una cascata alta alcuni metri. Identificati e denunciati. I fatti sono avvenuti a Marcianise, comune in provincia di Caserta.

A segnalare l’episodio tramite un post su Facebook è stato il sindaco di Marcianise, Antonello Velardi.

Il raid, secondo quanto si apprende dal racconto del primo cittadino, è avvenuto nella giornata di ieri.

“Alcuni vandali- ha scritto il sindaco- hanno danneggiato una condotta dell’acqua in via Ariosto, nelle “venelle” di Marcianise. È stato bruciato a rimosso un tappo che ha provocato la fuoriuscita d’acqua con una cascata alta alcuni metri. Sul posto ci sono Il Consorzio Idrico e i Vigili del Fuoco. La perdita dovrebbe essere bloccata in poco tempo, il Consorzio ci rassicura che non ci saranno ripercussioni sull’erogazione.
Sta intervenendo la polizia municipale per recuperare il tubo vandalizzato e per visionare le telecamere in zona. Siamo fiduciosi: i teppisti saranno identificati. Nella zona purtroppo si stanno verificando numerosi atti vandalici, non è escluso che in azione sia sempre la stessa banda”.

I due ragazzi sono stati identificati e denunciati: “Ora i genitori dei due –ha affermato Velardi– dovranno rimborsare i danni provocati”.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI IL SEGUENTE ARTICOLO: Birra gratis se hai avuto l’aumento in bolletta: l’iniziativa di un pub napoletano