8 Giugno 2021

Minacce e botte ad un uomo, arrestati due giovani

secondigliano

Minacce e botte ad un uomo dopo una lite per futili motivi: rintracciati e arrestati due uomini nel casertano

SANTA MARIA CAPUA VETERE – Nel pomeriggio di ieri, 7 Giugno, i carabinieri della locale stazione hanno dato esecuzione ad un mandato di cattura nei confronti di De Gennaro Valerio e Vozza Giovanni, rispettivamente di 23 e 26 anni, per minacce e botte nei confronti di un 47enne.

L’accusa contro di loro è di lesioni personali aggravate e violenza privata aggravata nei confronti di un uomo anch’egli del posto.

Come riportano i colleghi de “Il Meridiano News”, i fatti risalgono alla serata del 27 marzo u.s. quando l’uomo, mentre era a bordo della sua autovettura per le strade del centro di Santa Maria Capua Vetere, si trova ad avere un diverbio con i due ragazzi succitati.

La lite nasce per futili motivi di viabilità e da lì il 47enne viene speronato dai due ragazzi che lo costringono ad arrestare la marcia.

I due passano subito a minacciare di morte l’uomo per poi colpirlo ripetutamente al capo, al viso ed all’addome facendolo rovinare a terra e procurandogli la frattura del gomito destro.

Le indagini sull’accaduto furono immediatamente affidate ai carabinieri che, grazie anche ai filmati dei sistemi di videosorveglianza del posto, sono riusciti a risalire all’identità dei due delinquenti e ad arrestarli su richiesta della Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere.

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL, TWITTER, INSTAGRAM, TELEGRAM E  ANCHE SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK PER RESTARE SEMPRE AGGIORNATO CON OGNI NOTIZIA DI CRONACA, ATTUALITA’, SPORT, CULTURA, EVENTI, POLITICA E UNIVERSITA’: CLICCA QUI.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.