Milik, tutto quel che c’è da sapere!



milik

Dopo l’addio che ha visto passare Gonzalo “core ‘ngrato” Higuian dal Napoli alla Juventus, la società di Aurelio De Laurentiis ha trovato l’accordo con l’Ajax per Arkadiusz Milik, 25 milioni fissi più 5 di bonus: chiusura dell’operazione imminente e arrivo in Italia del giocatore già in scaletta per la prossima settimana.

Assalto polacco – Arkadiusz Milik è un attaccante molto giovane, classe 94, ma che può contare già di una discreta esperienza. Il 22enne bomber dell’Ajax ha chiuso la sua seconda stagione tra le fila dei Lancieri mettendo insieme 75 presenze complessive condite da 47 reti. Il polacco ha partecipato con la sua nazionale all’Europeo in Francia.   Al termine della manifestazione su di lui c’era mezza Europa: Barcellona, Tottenham, Marsiglia, Leicester e tante altre, mentre in Italia dopo essere stato corteggiato dall’Inter e dalla Lazio ora è ufficialmente un giocatore del Napoli.

LA CARRIERA- All’età di 16 anni fu chiamato dal Tottenham e dal Reading per sostenere un provino, ma rifiutò per rimanere in Polonia. Cresce nel Gornik Zabrze, dove milita per un anno e mezzo e mette insieme 12 reti in 40 presenze complessive. Nel gennaio del 2013 il Bayer Leverkusen si innamora calcisticamente di lui ed investe circa 2,5 milioni di euro per portarlo in Bundesliga dove, però, Milik non riesce a imporsi e mette insieme la miseria di otto presenze totali. Nella stagione 2013-2014 passa in prestito all’Augusta ma segna solo due reti in 20 gettoni. Nell’estate del 2014 l’Ajax decide di puntare su di lui e lo prende in prestito con diritto di riscatto fissato a 2,8 milioni di euro. Il classe 94 segna 23 reti in 33 presenze e l’Ajax lo riscatta in estate facendogli, sottoscrivere un quadriennale. Quest’anno fa ancora meglio segnando 24 reti totali, 21 in Eredivisie dove sforna anche 8 assist, ma questo non serve a fargli vincere il suo primo titolo visto che i Lancieri si sono suicidati, sportivamente parlando, regalando il campionato all’ultima giornata al Psv.

CARATTERISTICHE TECNICHE- Milik, assistito da David Przemyslaw Pantak, è un giocatore molto strutturato fisicamente: 186 cm per 78 chilogrammi. Nonostante sia molto alto è molto agile ed è letale sotto porta. Mancino di piede, può agire sia da prima che da seconda punta e sarebbe il profilo ideale per sostituire callejon rientrando col sinstro o come riserva della punta centrale ( forse Icardi?).

CURIOSITA’ – 1) Milik sarà il secondo giocatore polacco più pagato della storia, per una cifra di 30 mln complessivi. Al primo posto troviamo Robert Lewandoski pagato 50 mln per il suo passaggio dal Borussia Dortmund al Bayern Monaco.
2) A 6 anni da ragazzino era molto timido ed introverso, rubava sigarette alle persone finchè il suo primo mister lo vide giocare per strada e lo portò con sè.
3) Atterrato all’aereoporto di Fiumicino non ha più ritrovato la valigia e per sostenere le visite mediche ha dovuto comprare con le proprie tasche scarpe e maglie. Il bello è che arrivato a Dimaro ha ritrovato la sua valigia consegnata.

Leggi anche