Milan-Napoli 1-2, le pagelle



Milan

Gli azzurri sbancano il Meazza di Milano con una partita di grande sofferenza. Grande primo tempo per Callejon e Insigne, che si mantengono su livelli alti anche nella ripresa. Freno tirato, invece, per Strinic e Tonelli, mentre fra i rossoneri il migliore è Bonaventura

Il Napoli sbanca Milano come un anno fa, quando i ragazzi di Sarri dominarono i rossoneri vincendo con un 4-0 netto. Stavolta, però, la gara è diversa e, ai punti, andrebbe assegnato un tempo per parte. Bene gli azzurri nei primi 45 minuti, poi vien fuori il Milan. Le reti sono di Insigne e Callejon per il Napoli, di Kucka per i rossoneri.

LE PAGELLE, di Napoli.zon

Reina 6,5 – Gara tranquilla per il portierone spagnolo, che non è chiamato a grandi interventi, ma si mostra sempre sicuro. Costretto a blocca qualche conclusione centrale insidiosa, rimane complessivamente perfetto nel suo ruolo.

Hysaj 6 – Non è in formissima, e, in effetti, dalle sue parti il Milan sembra avere buoni spazi. Corre qualche rischio e viene salvato dalla traversa sul colpo di testa di Pasalic.

Albiol 6,5 – Quando è mancato, la retroguardia azzurra ha avuto i suoi problemi. Oggi è il migliore del pacchetto arretrato ed è utile ai compagni quando sbagliano troppo. Imprescindibile.

Tonelli 5 – Va in crisi dopo il 2-0 del Milan e sembra risentire del lungo periodo di assenza dai campi. Fa qualche errore di troppo, ma Sarri cerca di temprarlo lasciandolo in campo fino all’ultimo. Rimandato.

Strinic 5,5 – Ha qualche difficoltà a controllare Suso, che forse è più veloce di lui. Per fortuna, lo spagnolo del Milan si limita a cross da posizione non pericolosa.

Allan 6,5 – Si trova in condizione di dover fare una partita di sacrificio a causa degli svarioni difensivi del primo tempo. Tuttavia, nonostante sia fondamentale in copertura, riesce ad andarsene anche in sovrapposizione. Fornisce una gran palla per Mertens, che però si divora il 3-0 e non chiude la gara. (dal 40′ Rog sv)

Jorginho 5,5 – Non la sua migliore partita. Commette un errore nel gol del Milan, complice Tonelli che ha alle sue spalle. Riesce comunque a dettare i tempi di gioco nella prima mezz’ora. (dal 15’st Diawara 6 – Il guineano contribuisce a riequilibrare òa gara apportando la necessaria fisicità nel momento più difficile del Napoli)

Hamsik 6 – Gioca una gara dai due volti. Se nel primo tempo si mostra in vena, nel secondo patisce la fatica e rincorre non come dovrebbe fare un capitano (dal 29’st Zielinski 6 – Fornisce gli aiuti necessari alla squadra in un momento difficile)

Callejon 7 – Grande partita per lo spagnolo che semina il terrore nella retroguardia del Milan. Oggi è ispirato, e infatti fa tanta copertura e pressing. Alla fine della gara, riesce persino a proporsi in difesa.

Mertens 6,5 – Su di lui c’è un rigore netto in apertura di partita. Rocchi non lo concede, e allora il folletto belga si inventa un assist micidiale per Insigne. Dopo pochi minuti si ripete con Callejon, ma poi si divora il 3-0 temendo di essere in fuorigioco. Cala verso la fine della gara, forse affaticato dall’impegno gravoso della partita.

Insigne 8 – Quando Lorenzo merita, merita. Per lui, grande conclusione di sinistro che Donnarumma riesce solo a sfiorare. Più avanti coglie il portierone rossonero completamente fuori dai pali e prova ad ingannarlo con un gol alla Maradona. Anche lui si sacrifica molto, e forse gioca una delle sue migliori gare nel Napoli.

Sarri 6.5 – Sta insegnando al Napoli a soffrire, e in effetti oggi sembra che il suo insegnamento abbia dato i frutti. Dopo il 2-0 il Napoli cala, ma riesce a mantenere il vantaggio come il mister toscano aveva lungamente chiesto nelle ultime gare. Si arrabbia sul 2-1, ma tempra il carattere di Tonelli lasciandolo in campo nonostante le difficoltà.

Leggi anche