Migranti e “Fake Onlus”: continuano le truffe allo Stato

Migranti

Migranti e “Fake Onlus”: continuano le truffe allo Stato, undici persone coinvolte

La situazione migranti attualmente costituisce uno degli argomenti più dibattuti e affrontati su tutto il territorio nazionale.

Non mancano tuttavia episodi di persone che sembrano sfruttare le vicende del momento per un personale rendiconto.

E’ questo il caso di undici persone presenti tra Lodi, Milano e Napoli accusati per truffa allo Stato, associazione a delinquere e auto-riciclaggio.

Questi, hanno fornito alle Prefatture false documentazioni che attestavano i loro servizi di assistenza presso ben quattro associazioni ONLUS per migranti.

L’Inchiesta, denominata “FAKE ONLUS” è stata condotta dalla Guardia di Finanza.

Quest’ultima ha scoperto che le undici persone coinvolte sono riuscite ad appropriarsi, in circa quattro anni, di ben 7 milioni di euro.

Si tratta di soldi destinati ad associazioni di tutela per i migranti ma di cui, circa 4 milioni, sono stati utilizzati ed accumulati esclusivamente per utilizzo personale.

I soggetti autori del misfatto si è scoperto appartenere ad ambienti mafiosi, tra di loro sono presenti dei pluripregiudicati.

La notizia è stata riportata da NapoliToday.

Resta sempre sintonizzato con Napoli.zon per non perderti nemmeno una notizia, seguirci è semplice basta cliccare “Mi Piace” sulla nostra Pagina Facebook Ufficiale –> clicca qui