Meningite, muore un giovane medico di Mugnano. Donati gli organi

meningite
Per l'immagine si ringrazia "Italiasoloagevolazioni Agevolazioni e finanziamenti"

Meningite, un giovane chirurgo muore al Cotugno di Napoli. Il suo cuore salverà un ragazzino di Scafati in attesa di trapianto

Ieri nella basilica pontificia San Tammaro di Grumo Nevano si sono svolti i funerali del giovane medico Vincenzo Di Stazio, 40 anni, stroncato da una meningite fulminante.

La notte del 31 Dicembre, l’uomo, originario di Mugnano, era stato ricoverato a causa della febbre molto alta nella clinica Villa dei Fiori, dove lavorava come chirurgo. Era stato poi trasferito all’Ospedale del Mare e dopo al Cotugno, dove alla fine è deceduto.

In seguito alla sua morte, sono state attivate tutte le procedure di profilassi all’Ospedale del Mare e tra i suoi familiari.

La famiglia Di Stazio, interpretando la volontà di Vincenzo, ha deciso poi di donare i suoi organi. Il suo cuore, infatti, verrà donato ad un ragazzo di 14 anni di Scafati, da tempo in attesa di trapianto.

Secondo quanto riporta il Messaggero, l’espianto e il trapianto di cuore avverrà a breve all’ospedale Monaldi di Napoli. Il giovane medico, così, continuerà a vivere nel corpo di questo ragazzo.

Ieri non solo parenti ed amici, ma anche tantissimi pazienti si sono recati in Chiesa per dare l’ultimo saluto al dottore, ricordato da tutti per la sua professionalità, disponibilità e cordialità.