Mediaset Premium: addio serie A? Ecco quando ci sarà la decisione

Mediaset Premium

Sky e Perform cambiano i diritti TV per i prossimi 3 anni. Rischio per Mediaset Premium

Sky sappiamo tutti chi è. Perform è un outsider: la società inglese possiede piattaforme incentrate sul mondo degli sport e una divisione “media” che produce e trasmette match sportivi. Quest’ultimo ha acquisito da poco anche la serie B, un acquisto che avrà come conseguenza dei cambiamenti per i diritti TV.

Il 13 Giugno scorso si è raggiunto ad un accordo: due pacchetti su tre sono affidati a Sky e il terzo a Perform, che attraverso la piattaforma internet “Dazn” trasmetterà per la prima volta online il campionato italiano. Sia Sky che Perform terranno i loro diritti e non concederanno a nessuno la possibilità di ritrasmissione: con queste condizioni Premium può essere tagliata fuori. 

I criteri per la scelta delle partite sono chiari: 380 sono le partite che compongono la stagione, e un gruppo di queste sono definite “oggetto di pick”, ovvero selezionabili dalle pay TV. Queste partite oggetto di Pick sono i 20 big match della successiva stagione.

Ma che cos’è Dazn?

Pronuncia “The Zone”, è la piattaforma del gruppo inglese Perform. E’ seguita da oltre 150 milioni di utenti poiché si tratta di un servizio disponibile sulla maggior parte dei device esistenti. Una novità che lo caratterizza è la flessibilità dell’abbonamento: dopo il primo mese di prova, si passa ad un canone mensile fisso di 9,99 euro, che può essere disdetto in qualsiasi momento, senza vincoli. Le caratteristiche sono identiche a tutte le piattaforme on-demand più famose, anche per facilitare l’utilizzo per gli utenti che intendono iscriversi. Per vedere tutte le partite, ci sarà però l’obbligo di fare due abbonamenti, uno per la TV e uno per internet. Ma su questa decisione ci stanno ancora riflettendo, Mediaset compresa. E’ una situazione che ovviamente non piace a nessuno, soprattutto perché chi si abbona non sa quali partite vedrà, vista la divisione tra Sky e Perform dei pacchetti.

Il 15 luglio assisteremo alla decisione finale che spetta ad entrambe. Lo annuncia Mediaset Premium che ha già venduto i sui pacchetti di calcio insieme ai diritti TV delle partite, non avendo più la possibilità così di trasmetterle.
“Confidiamo in un esito positivo delle trattative, ma qualora l’accordo non andasse a buon fine, l’offerta Premium sarà rimodulata a partire dal 1° agosto; il prezzo dei pacchetti con contenuti Calcio verrà rivisto di conseguenza”.
Nel vivo delle trattative, attenderemo prossimamente la decisione definitiva.