Mangiare fa bene: 30 chef per il dormitorio “Casa di Sant’Antonio”



Mangiare fa bene

Raccolta fondi per il dormitorio “Casa di Sant’Antonio”: 30 chef per la seconda edizione di Mangiare fa bene

Mangiare fa bene: la seconda edizione della raccolta fondi per il dormitorio “Casa di Sant’Antonio di Brusciano. La struttura comprende 20 posti letto e nasce come punto di riferimento e sostegno a chi ha bisogno di aiuto. Oltre ad avere una rea dormitorio, la Casa di Sant’Antonio, possiede una mensa e una sala ricreativa.

L’iniziativa organizzata il 22 gennaio alle ore 20, è sostenuta da due chef sostenitori del progetto, Tommaso Foglia e Gennaro Langellotti, e attraverso l’organizzazione di serate di beneficenza, mira a dare sostegno alle attività sociali della struttura “Casa di Sant’Antonio. L’iniziativa coinvolgerà circa 30 chat e vede il patrocinio dei Comuni di Brusciano e Nola.

Le serate di beneficenza coinvolgeranno 26 ristoratori e 5 pasticcerie di Napoli e provincia: per maggiori informazioni su quali strutture aderiranno all’evento, vedi locandina.

Leggi anche: Circo Mascolo, Gragnano in lutto (clicca qui).

 

Leggi anche