LLorente porta il figlio al pronto soccorso, la protesta:”E’ stato favorito”

Llorente
FOTO: psbprivacyesicurezza.it

Il figlio di Llorente va in Ospedale: al Santobono passa prima e i genitori degli altri bambini si indignano

Domenica scorsa, 12 gennaio, il calciatore del Napoli Fernando LLorente ha portato il figlio all’ospedale pediatrico Santobono, a causa di un incidente domestico.

Stando alle dichiarazioni ufficiali – come spiega Francesco Borrelli – LLorente, dopo aver spiegato al gabiotto informativo le motivazioni della presenza in ospedale, sarebbe entrato al pronto soccorso per evitare conseguenze  più gravi al figlio in codice giallo.

Ovviamente la cosa non è passata sott’occhio e i diversi genitori presenti all’Ospedale quella sera si sono lamentati di questo presunto favoritismo.

All’interno delle strutture ospedaliere non si devono fare favoritismi nei confronti di nessuno ma si rispettano le attese a seconda dei codici di urgenza.

Per questo ho formalizzato una interrogazione per sapere se quello del figlio del calciatore era l’unico codice giallo e avere la certezza che non si sia stato alcun favoritismo superando altri bambini con gli stessi codici o addirittura in codice rosso.

Conoscendo però la professionalità del Santobono sono certo che c’è stata la massima correttezza del personale dell’ospedale” – ha dichiarato Borrelli.

Protesta al pronto soccorso del Santobono per il bambino di Llorente. Interrogazione di Borrelli: ”abbiamo chiesto…

Pubblicato da Francesco Emilio Borrelli su Martedì 14 gennaio 2020