LiberaMente Donna, nuovo centro antiviolenza per le donne

liberamente donna

LiberaMente Donna è il nuovo sportello per le donne vittime di violenza. Il centro è un punto di riferimento per Sant’Antimo, Grumo Nevano, Casandrino, Frattamaggiore e Frattaminore

Ha aperto oggi il nuovo centro della cooperativa Domi Group, LiberaMente Donna, sportello di riferimento per le donne vittime di  violenza. Sant’Antimo, Grumo Nevano, Casandrino, Frattamaggiore e Frattaminore sono i comuni coperti. Rosa di Biase assessore di Sant’Antimo che ha sostenuto la realizzazione del progetto si è resa disponibile a titolo gratuito in qualità di avvocato per coloro che ne avessero bisogno.

Hanno partecipato anche il parroco Don Salvatore Coviello ed il comandante della Tenenza dei Carbinieri Ten. Perrotta. “Progetti come questo per funzionare bene necessitano della collaborazione di tutti, della scuola, della parrocchia, delle forze dell’ordine e delle associazioni di volontariato che operano sul territorio. Soltanto la sinergia piena e collaborativa consente alle donne vittime di violenza, di potersi serenamente accostare alle figure professionali che opereranno sul territorio e di porre fine a storie di sofferenza”, ha affermato Rosaria Dell’Aversana, responsabile del centro.

La cooperativa ha messo a disposizione case di accoglienza sia in Campania che in Puglia per le donne e i loro figli in caso di necessità. All’inizio il centro sarà aperto tre giorni a settimana per poi eventualmente rimodulare l’impegno in caso di maggiori richieste e, si è anche dotato di un numero verde a cui potersi rivolgere in caso di bisogno. Il centro, è raggiungibile in via Salvemini a Sant’Antimo, oppure è contattabile telefonicamente al 800629857.