14 Aprile 2020

Ladri di bestiame, la Coldiretti avverte della nuova minaccia

Ladri di bestiame

Ladri di bestiame hanno attaccato le aziende agricole campane durante il periodo di Pasqua, la Coldiretti lancia un preoccupante allarme

Se ne sono sentite tante durante questo periodo di Quarantena, ma la notizia dei ladri di polli giunge nuova! I ladri di bestiame hanno approfittato del periodo pasquale per recare diversi danni alle aziende agricole campane.

A darne notizia è il quotidiano online Inter Napoli.

Durante l’emergenza Coronavirus, i ladri di bestiame hanno approfittato delle campagne deserte per rubare pollame, agnelli ma anche mozzarelle e uova.

Episodi simili sono già accaduti nelle campagne lombarde ma adesso anche in quelle casertane e napoletane.

Stando alla dichiarazione di Coldiretti, il fenomeno tende ad aumentare a causa dell’emergenza Covid19, non si trattano di semplici ladri ma veri e propri professionisti.

Si parla di veri raid che hanno colpito le piccole e medie imprese.

La Coldiretti chiede maggiori controlli per evitare ulteriori furti nel settore agroalimentare.

Il motivo è perché questi furti aggravano la precaria condizione delle imprese agricole, le attività sono in calo a causa del Covid19 nel 37% delle aziende.

Seguici su Napoli.ZON e sulle nostre pagine social Facebook, Instagram, Twitter e Telegram.

Notizie di cronaca, attualità, politica, sport, SSC Napoli, eventi, cultura e arte ma anche rubriche dedicate al meteo, alle ricette light e all’estrazione del lotto.

Potrebbe interessarti:Coronavirus, bollettino Protezione civile: 675 nuovi contagi, 602 decessi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.