La prima libreria all’aperto apre sabato 7 settembre a Napoli



libreria all'aperto
libreria all'aperto

La prima libreria all’aperto a Napoli apre domani ed è realizzata con materiali riciclati per coniugare la lettura allo sharing economy

La prima libreria all’aperto apre domani, sabato 7 settembre, a Napoli.

Il Vomero sarà protagonista di questo evento e, in particolare, lo sarà il Chioschetto dei Fiori di Piazza Vanvitelli.

La libreria è stata costruita con materiali riciclati ed è frutto dell’impegno e dell’iniziativa di Giovanni Estate, Davide Estate, Giancarlo Minniti, Dario Catania e IoCiSto.

Una delle facciate del noto chiosco dei fiori della piazza vomerese si trasforma in libreria pubblica le cui mensole sono nate dalle ceneri di vecchi oggetti riciclati.

Chiunque potrà, quindi, prendere uno dei libri forniti dal negozio di libri IoCiSto e godersi la lettura sulle panchine della piazza oppure prendere in prestito il volume per poi restituirlo o scambiarlo con un altro.

Unico limite imposto è quello segnalato dall’hashtag dell’evento: non possono essere presi più di tre libri alla volta.

#Prendi3 è, infatti, il motto dell’associazione ambientalista che invita a raccogliere dalle spiagge almeno tre rifiuti in plastica per poi condividere sui social il buon gesto.

L’obiettivo dell’iniziativa è quello, dunque, di coniugare ambientalismo e riciclo alla lettura ma anche alla condivisione al fine creare e rafforzare l’idea di comunità.

 

Leggi anche