2 Maggio 2020

#iononriapro: la protesta dei commercianti di Napoli

#iononriapro protesta napoli

La protesta dei commercianti di Napoli: sui negozi compare la scritta #iononriapro

I commercianti dei negozi di Napoli centro si sono riuniti per protestare contro il governo. Il loro hashtag è #iononriapro, per paura dell’eventuale fallimento dopo il 18 maggio. Via Chiaia è assieme a Via Roma, la sede principale dello shopping partenopeo.

In un video pubblicato questo pomeriggio dall’Ansa, si vede una Via Chiaia con pochissimi passanti e le saracinesche serrate, con dei fogli bianchi. Sui fogli la scritta “Io non riapro“. La protesta è per comunicare che dal 18 maggio – la data in cui sarebbe dovuta cominciare la riapertura – rimarranno chiusi.

Le partite Iva di Napoli, comprendenti commercio, artigianato, turismo, libere professioni e lavoro autonomo, denunciano l’elevato rischio di fallimento delle imprese a causa della riapertura. Sostengono la mancanza di aiuti concreti da parte dello Stato, rivolgendosi al premier Conte e alle istituzioni locali.

Come comunica RaiNews, chiedono:

  • assegno di solidarietà a tutti i dipendenti;
  • contributo economico per il pagamento dei canoni di fitto dei locali;
  • finanziamenti a fondo perduto;
  • abolizione di tutti gli f24 (tasse ed imposte);
  • stop alle cartelle esattoriali;
  • sospensione degli accertamenti da parte dell’agenzia delle entrate e dell’inps;
  • svalutazione delle merci in magazzino.

Fino ad allora #iorestoacasa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.