Inter-Napoli, 28°Turno Serie A: si ferma il Napoli

napoli

Inter-Napoli: gli azzurri di Sarri si fermano allo Stadio Meazza. Il sogno si allontana

Primo tempo blando da parte delle squadre in quanto la gara, iniziata a ritmi bassissimi, ha regalato pochissime emozioni. Ci si aspettava, sin dal primo minuto, un Napoli molto più cinico, agguerrito e con la cattiveria giusta, per mantenere il primato e per chiudere la gara quanto prima. Tutto questo nel primo tempo non è affatto successo, in quanto il Napoli è sceso in campo senza il mordente giusto. L’atteggiamento particolarmente difensivo da parte dell’Inter, ben dieci uomini dentro la metà campo, ha indotto il Napoli a cercare di palleggiare nella metà campo nerazzurra per cercare varchi utili per arrivare in porta. Le poche ripartenze in contropiede dell’Inter, a causa dei vari errori di impostazione a centrocampo, hanno tuttavia risvegliato pian piano la manovra del Napoli che a sua volta in contropiede ha avuto più metri liberi, utili per arrivare in porta, senza mai arrivare però a concludere pericolosamente verso la porta difesa da Handanovic.

Il secondo tempo si è invece aperto in modo diverso: il Napoli ha suonato la carica sin dai primi minuti dando battaglia all’Inter che si è trovata a difendere a denti stretti per evitare gli inserimenti pericolosi da parte degli azzurri. L’errore più grande della partita è stato commesso da Insigne che nel secondo tempo ha avuto l’occasione più ghiotta dalla partita: tiro sprecato a tu per tu con il portiere, inventando un pallonetto improbabile e difficilissimo quando la soluzione più semplice era la conclusione in porta con un tiro forte e preciso. Il Napoli ha poi chiuso la gara con le sostituzioni di Hamsik, al quale è subentrato il solito Zielinski che ha giocato un ottimo finale di gara dando aggressività e determinazione al centrocampo azzurro, Mertens e Allan hanno lasciato spazio a Milik e Rog. Negli ultimi dieci minuti di gioco è stato solo possesso Napoli con tante occasioni pericolose ma mai concretizzate. Il Napoli ha giocato di sicuro una partita dove poteva far meglio ma complice del risultato è stato l’atteggiamento super difensivo da parte dell’Inter che chiusa nella propria metà campo ha rinunciato quasi completamente alla fase offensiva affidandosi alle ripartenze.