“Il racconto dei racconti”, con Garrone da Giugliano al grande cinema mondiale

Il racconto dei racconti

Esce al cinema “Il racconto dei racconti” di Matteo Garrone. Star d’eccezione, l’attore e doppiatore francese Vincent Cassel

Seguendo le orme della letteratura campana, ‘Il racconto dei racconti’ narrerà le vicende scritte nelle fiabe de “lo cunto de li cunti”, celebre raccolta dello scrittore barocco Giambattista Basile. Star d’eccezione, Vincent Cassel. In italiano è Il racconto dei racconti, per il mercato internazionale sarà invece Tale of Tales. Il film è anche in concorso al festival di Cannes.

“lo cunto de li cunti” o “Lo trattenemiento de peccerille” è una raccolta di 50 fiabe in lingua napoletana, scritte da Giambattista Basile, tra il 1634 e il 1636 a Napoli. L’opera, intitolata anche Pentamerone, è costituita da 50 fiabe, raccontate da 10 novellatrici in 5 giorni.

Le 50 fiabe seguono il modello del Decamerone di Boccaccio anche se il linguaggio e i temi trattati sono molto diversi; Giambattista Basile, nato a Giugliano in Campania il 15 Febbraio 1566, fu uno scrittore di epoca barocca, primo a utilizzare la fiaba come forma di espressione popolare. Dedicò Lo cunto de li cunti ai membri dell’Accademia napoletana degli oziosi. L’opera ha le caratteristiche della novella medievale, che strizza l’occhio ai toni fiabeschi e attinge a motivi popolari. Tra le novelle più famose vi è la sesta della prima giornata: La gatta Cenerentola, basata sulla celebre fiaba di Cenerentola, racconto popolare tramandato sin dall’antichità in centinaia di versioni provenienti da diversi continenti. Dalla novella di Basile è tratta l’opera omonima di Roberto De Simone.