Guerra tra clan, blitz a Scampia: otto arresti



guerra

Sono otto le persone arrestate stamattina, tra essi i protagonisti della guerra tra clan in atto da molti anni nel napoletano

Guerra tra clan a Napoli: stamattina un blitz dei Carabinieri del nucleo Operativo della Compagnia Vomero ha portato in carcere ben otto persone.

Lesioni personali aggravate, detenzione e porto illegale di armi, munizioni e bombe a mano: sono solo alcune delle accuse mosse contro gli arrestati, raggiunti stamane da un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, aggravate dalle finalità mafiose.

Tra gli indagati ci sono persone coinvolte a vario titolo nelle faide camorristiche che negli ultimi anni hanno colpito la città di Napoli. In particolare, nel corso delle indagini, sono stati individuati mandanti ed autori di diversi omicidi di camorra che dal 2012 ad oggi hanno insanguinato le strade napoletane.

Al vaglio degli inquirenti sono gli eventi che hanno caratterizzato la guerra tra il clan della “Vanella Grassi” e quello degli “Abete Abbinante Notturno”. I due clan entrarono in conflitto nel 2012 per il controllo del cosiddetto “Lotto G”, ambita piazza di spaccio. S’innescò così una lotta violentissima, che ha causato ben 27 morti.

Leggi anche