Home Prima Pagina Granada-Napoli le pagelle: qualificazione in salita

Granada-Napoli le pagelle: qualificazione in salita

Covid-19

Italia
506,738
Totale casi Attivi
Updated on 17 April 2021 10:12

Granada-Napoli le pagelle: qualificazione in salita per gli azzurri di Rino Gattuso agli ottavi di Europa League

Granada-Napoli le pagelle: qualificazione in salita per gli azzurri di Rino Gattuso agli ottavi di Europa League.

Napoli in piena emergenza con 9 calciatori in infermeria e a corte di energie, cerca l’impresa con il Granada per una qualificazione agli ottavi di EL che darebbe ossigeno alle aspirazioni stagionali.

Gli uomini di Gattuso sono bravi a costruire il gioco e a mantenere la palla, un pò meno nel mantenere alta la concentrazione nella fase difensiva e trovare la lucidità in quella offensiva: 2 reti del Granada nei primi 21 minuti senza riuscire mai ad essere realmente pericolo.

Tra sette giorni la gara di ritorno al Diego Armando Maradona: servirà un’impresa.

Granada-Napoli le pagelle a cura della redazione di NAPOLIZON:

Meret (6,5): poco o nulla poteva fare nell’occasioni delle reti del Granada. Salva la porta del Napoli nei minuti finali del secondo tempo dalla terza rete avversaria.

Di Lorenzo (6): il terzino della nazionale italiana disputa l’ennesima partita da titolare in questa stagione, la stanchezza influisce sulla lucidità.

Rrahmani (6): il migliore del reparto dei centrali difensivi, l’ex Verona dimostra che con la continuità può crescere.

Maksimovic (5): nuova gara e nuovi errori determinanti per gli avversari.

Mario Rui (6): buone diagonali difensive, prova a dare una mano alla manovra azzurra.

Lobotka (5): da regista non va non riuscendo a dare profondità alla manovra del Napoli come più volte richiesto da Gattuso.

dal 64 – Bakayoko (sv)

Elmas (5,5): parte bene, ma cala con i minuti.

Politano (5): gara sotto tono per l’ex Inter e Sassuolo che spreca una palla nella tre quarti avversaria regalando la rete del raddoppio del Granada

dal 46 – Zielinski (6): entra nel secondo tempo e da velocità alla manovra azzurra, ma che errore in fase di realizzazione.

Insigne (6,5): gara di sacrificio e sudore da parte del capitano che non riesce a sfoderare il suo destro verso la porta avversaria ma si sacrifica in fase difensiva come da vero leader.

Fabian (6): lo spagnolo commette qualche errore ma è tra pochi a regalare geometrie alle manovre offensive azzurre.

Osimhen (5): pochi palloni giocabili e spalle sempre alla porta.

All. Rino Gattuso (5,5): squadra in piena emergenza, complicata giocarsela in questo modo contro un degno avversario. Nota difensiva: certi errori elementari in fase di impostazione, sono inaccettabili. Tra 7 giorni a Fuorigrotta sarà durissima ribaltarla.

LEGGI ANCHE: Giuntoli su Gattuso:”Avanti fino a fine stagione. Poi faremo i conti”

Seguici su Facebook e resta aggiornato con NAPOLIZON per tutte le notizie relative alla Città di Napoli e non solo (clicca qui e metti mi piace alla nostra pagina ufficiale social per restare connesso con noi).

Latest Posts

ULTIME NOTIZIE