10 Giugno 2021

Giugliano: Raffaele si sente male in farmacia e muore

lutto in hotel tragedia a caivano impiccato

Giugliano: era in farmacia quando ha accusato un malore ed è morto, per cause da accertare ma probabilmente si è trattato di un arresto cardiaco. Inutili i soccorsi che gli sono stati prestati dai farmacisti e le manovre degli operatori sanitari

E’accaduto questa mattina a Giugliano in farmacia, dove un 50enne è deceduto. L’ uomo di nome Raffaele, è morto, probabilmente a causa di un arresto cardiaco, mentre si trovava all’interno dell’esercizio, sul corso campano, vicino alla villa comunale. Raffaele era lì per effettuare alcune analisi quando ha accusato un malore e da quel momento non c’è stato nulla da fare.

I farmacisti della farmacia San Michele Alla Villa prima dell’arrivo dell’ambulanza gli hanno praticato un massaggio cardiaco, ma tutte le manovre ,anche quelle compiuto dal personale sanitario arrivato sul posto, sono state vane. A riportate la notizia sono i colleghi di Meridianonews, secondo cui Raffaele era un paziente in cura all’ ospedale Pascale di Napoli, per alcune patologie.

Potrebbe interessarti anche: Tragedia familiare: mamma e figlia trovate impiccate

Se vuoi rimanere aggiornato sulle ultime notizie di Cronaca, Attualità, Sport, Cultura, Curiosità e Università, seguici sulla nostra pagina Facebook Napoli ZON: CLICCA QUI e lascia un like e ricorda che siamo anche su Instagram e Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.