Giugliano, Carabinieri e Guardia di Finanza in comune



Giugliano

Giugliano, partite le prime indagini che riguardano le lottizzazioni dell’economato, perquisizioni nella sede del comune e in alcune case dei funzionari

Massima riservatezza sulle cause dell’incursione della Guardia di Finanza supportata dal commissariato dei Carabinieri diretto da Pasquale Trocino, su ordine della Procura di Napoli nord, stamattina, al comune di Giugliano in Campania. Perquisizioni e controlli in alcuni uffici. Si presume che gli atti prelevati per l’indagine, riguardino alcune lottizzazioni degli uffici dell’economato. Le perquisizioni sono proseguite per tutta la mattinata anche nelle abitazioni dei tecnici comunali, indagati per reati contro la pubblica amministrazione.

Per ora, sono noti solo tre funzionari: Girolamo Martino, segretario generale del Comune, per concussione; il fratello Luigi Martino, attualmente segretario generale del Comune di Caserta, per minacce a pubblico ufficiale; Gerardo D’Alterio, dirigente settore servizi finanziari anche lui per minacce a pubblico ufficiale. Tutti gli episodi dovrebbero risalire al 2014.

L’indagine prosegue anche in contemporanea con altre dichiarazioni di Giuliano Pirozzi, collaboratore di giustizia ed ex “colletto bianco” del clan Mallardo.

La città di Giugliano dunque, è sotto un nuovo attacco giudiziario, proprio a ridosso delle elezioni comunali di fine Maggio, dopo due anni di commissariamento per infiltrazioni camorristiche.

Leggi anche