Giornata mondiale del rifugiato: Napoli presenta una flotta di 60 barche



giornata-mondiale

Giornata mondiale del rifugiato: A Napoli, una flotta per i migranti DeMa: “E’ un dovere salvare vite umane…”

Per la giornata mondiale del rifugiato, a Napoli si sta tenendo in queste ore la parata delle navi che hanno aderito alla manifestazione all’indomani del caso Seawatch 3 con la capitana Carola arrestata proprio stamane per aver infranto le leggi del governo italiano (entrate in vigore proprio quest’anno con i Decreti Sicurezza – Salvini).

E’ proprio il sindaco di Napoli Luigi De Magistris ad esprimersi sulla parata e sull’accaduto di queste ore:

“E’ un dovere salvare vite umane, è un reato farle morire. In Italia è il rovescio, passata ogni misura”.

Per la giornata mondiale del rifugiato, le barche che stanno sfilando in queste ore sono 60, 36 imbarcazioni a vela, 12 a motore e 15 a remi.

La manifestazione è partita alle 10.30 dal Molosiglio, a una velocità non superiore ai due nodi, raduno presso la rada di Santa Lucia con barche da Nisida, Pozzuoli e Bagnoli che si aggregheranno alla Rotonda Diaz, per poi raggiungere a 300 metri dalla costa lo specchio d’acqua davanti Palazzo Donn’Anna per il giro di boa.

Rientro alle 13.30, dopo tre ore di navigazione.

Restando in tema mare, leggi questa notizia

Fonte Ilmattino.it

Leggi anche