Galleria Borbonica: il primo sito al mondo visitabile in 3D



galleria borbonica

Galleria Borbonica: diventa ufficialmente il primo sito al mondo visitabile in 3D. La tecnologia è dunque posta al servizio della cultura rendendo accessibile a chiunque voglia il patrimonio storico italiano

Galleria Borbonica- La tecnologia come benefico progresso è possibile: questo è il caso del progetto Innsight Innovation, nato per far conoscere e dunque apprezzare il patrimonio storico italiano, servendosi di una tecnologia tridimensionale. Grazie a questo sistema all’avanguardia, si consente a chiunque di rendere visitabile e interattivo in ambiente virtuale i siti storico artistici e dunque di usufruire di quella cultura che dovrebbe essere oggetto di conoscenza comune. Una tecnologia che rende raggiungibile a tutti un patrimonio culturale spesso inaccessibile per quelle persone con problemi di mobilità. Il primo sito storico sotterraneo al mondo ad essere riprodotto interamente in 3D è la Galleria Borbonica, il percorso più affascinante di Napoli Sotterranea.

Sono serviti al fine di rendere tale progetto realtà oltre 24mila foto e circa 2 anni di lavoro. La Galleria Borbonica ha messo a disposizione del progetto il percorso sotterraneo voluto dal re Ferdinando II di Borbone e realizzato dall’architetto Errico Alvino.

Dunque è possibile compiere un vero e proprio viaggio nel tempo attraversando le antiche cisterne seicentesche degli acquedotti della Bolla, successivamente divenute rifugi per aerei durante la seconda guerra mondiale. Il visitatore virtuale munito dell’ausilio dell’audio-guida potrà scoprire tracce di epoche assai lontane, radicatesi nel sottosuolo della città di Napoli.

Il ticket è di 3 euro e ha una validità temporale di 7 giorni. Si consentirà grazie a questa innovazione le campagne di scavo e nuovi proggetti voyager.

Leggi anche